Timocom per l’ambiente

0
25
Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell'ottica della salvaguardia ambientale. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2.
Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell'ottica della salvaguardia ambientale. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2.
Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell’ottica della salvaguardia ambientale. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2.

Una piattaforma di trasporti può fare bene all’ambiente? Detta così potrebbe sembrare la provocazione di un visionario dall’anima “green”, ma grazie a TimoCom questo è possibile. L’impatto del software per la logistica sulle emissioni di CO2 e sulla redditività è stato oggetto di un recente studio condotto dalla società italiana GreenRouter. Il risultato è sorprendente per le sue implicazioni future. Lo studio, commissionato da Rampinini Ernesto, azienda di trasporti cliente di TimoCom, analizza l’impiego di risorse naturali in rapporto allo sfruttamento delle capacità di carico dei camion utilizzati, applicato ai chilometri percorsi. Per ottenere risultati significativi, sono stati presi in esame due diversi periodi: da un lato, gli anni 1999–2003, in cui l’azienda non faceva ancora ricorso alle applicazioni del fornitore IT, dall’altro gli anni a partire dal 2004, con l’uso della piattaforma di trasporti TimoCom. La start-up italiana GreenRouter misura e analizza, con l’omonimo strumento, le emissioni di CO2 della supply chain. Lo studio condotto indica, nell’esempio preso in esame, una riduzione del 23% delle emissioni di CO2 e per ogni km percorso, già nei primi due anni di utilizzo di TimoCom rispetto ai quattro anni precedenti senza l’impiego della piattaforma di trasporti. Tutto ciò con il contemporaneo aumento del 30% dello sfruttamento della capacità di carico, che, oltre a dimostrare l’efficienza dei prodotti TimoCom, implica per il cliente anche un incremento della redditività del 15% grazie alla riduzione dei viaggi senza carico. Se si considera che i servizi TimoCom sono fruibili sulla base di una ‘flat rate’ e che consentono la disposizione contemporanea di più mezzi da più postazioni di lavoro, si comprende anche che le tecnologie rispettose dell’ambiente non debbano essere per forza costose e antieconomiche. Al contrario. Perché la logistica sostenibile (green logistics) inizia in ufficio prima ancora che sulla strada: oltre alla tradizionale funzione di borsa di carichi e mezzi, che permette di ridurre i viaggi senza carico, costosi e impattanti, TimoCom fornisce anche altre applicazioni utili per la disposizione delle merci e in grado di aiutare l’ambiente. Per esempio, la nuova funzione “Documenti” all’interno della directory aziendale. Grazie alla possibilità di caricare i documenti più richiesti, necessari all’esecuzione degli incarichi di trasporto, il disponente risparmia tempo prezioso. Inoltre, la digitalizzazione dei documenti riduce il consumo di carta, salvaguardando così le risorse naturali. Nella piattaforma di trasporti è integrato anche il TimoCom Messenger, che permette all’utente di contattare via chat potenziali partner commerciali singolarmente o nell’ambito di un’offerta. La possibilità di condurre più conversazioni contemporaneamente aumenta le chance di stipulare più accordi per incarichi di trasporto, ridurre i viaggi senza carico, accrescere il fatturato e risparmiare sul carburante e sulle emissioni di CO2. Per ogni azienda della supply chain è fondamentale analizzare e rivedere i propri processi nell’ottica della salvaguardia ambientale. Aprendosi alle nuove tecnologie che migliorano l’efficienza, non ci si limita solo ad assicurarsi l’ingresso nell’era dell’industria 4.0 e a mantenere la competitività, ma grazie all’uso di applicazioni come la piattaforma di trasporti di TimoCom si sostiene direttamente anche la logistica sostenibile, uno dei pilastri dell’era digitale. Per saperne di più sull’attività TimoCom vi consigliamo di navigare nel sito www.timocom.it ■