Non solo annunci

Non solo annunci

Come potrete vedere in queste pagine iniziamo nuovamente un’analisi di alcuni aspetti dei trasporti delle diverse macro aree italiane, partendo dal cosiddetto “triveneto”: una delle aree più critiche proprio per la vicinanza della Slovenia che, grazie a costi inferiori (non di molto in verità) e ad una efficienza nettamente maggiore, spinge ad una concorrenza fortissima. Una lunga inchiesta che attraverserà la penisola e che abbiamo realizzato appositamente. Reperire i dati, come immaginate, non è proprio semplicissimo, ma volevamo fornire un servizio alla persona più che all’autista in senso di trasportatore. Infatti per garantire un buon lavoro e, soprattutto, sicurezza sulle strade è indispensabile fare il proprio lavoro nel modo migliore.

Naturalmente mille altre notizie freschissime le potrete trovare sulla pagina internet di Camion SuperMarket (si consulta sia da computer sia da telefonino) insieme a filmati e prove così come ne trovate come sulla pagina facebook della rivista Trasporto Commerciale.

L’usato è una parte essenziale della filiera del trasporto. Solitamente ha almeno due vite, spesso tre. La prima nella grande linea (delle grandi azienda), la seconda più localmente, la terza magari come riserva o trazionamento. Ci sono poi le macchine speciali, quelle allestite in modo costoso, non le semplici motrici, che hanno vite diverse, magari meno intense e più lunghe. Sono queste le ragioni per cui l’usato desta così tanto interesse e, al momento, è così forte nel nostro mercato che fatica a immatricolare nuovo, anche se i dati migliorano. Moltissimi mezzi sono sottoutilizzati, se non fermi, e chiaramente questo è un costo e, contemporaneamente, uno spreco di risorse, ovvero una inefficienza di sistema: un capitale immobile.

Come ben spiegato nell’editoriale di febbraio e negli articoli di mercato di Massimiliano Barberis su Trasporto Commerciale è evidente come ci si aspetti un aumento degli scambi nel prossimo anno (forse già nella seconda parte del 2016), anche in Italia e come questo, inevitabilmente, porterà alla disponibilità di più usato e a maggiori scambi. A tutto ciò si aggiungerà una ventata di novità sia nei leggeri sia nei pesanti: attesissimi il nuovo furgone Volkswagen e il nuovo Scania, è infatti l’anno del Salone di Hannover l’IAA! Come saranno i prezzi è difficile dirlo, dipende molto dall’export e, per noi, dal mercato interno. Certo è che anche nella cava e nel cantiere qualcosa, ma sono piccoli numeri, si muove, ma questo lo potete vedere su Cantierissimo con Carrellistica.

Dimenticavo: dal numero di marzo assumo la direzione di Camion SuperMarket che, come ovvio, riceverà qualche aggiornamento e modifica sia nella sua edizione cartacea, sia nell’edizione informatica e che a breve vi fornirà anche altri strumenti utili che dobbiate vendere, comprare o usare poco importa… aspettatevi delle novità.

Insomma buon lavoro e buoni acquisti, o vendite, a tutti!

Il Direttore

Carlo Otto Brambilla

Carlo Otto Brambilla