B-Lift 165: evoluzione e rivoluzione

B-Lift 165: evoluzione e rivoluzione

B-Lift 165: evoluzione e rivoluzione. CTE presenta una nuova piattaforma autocarrata telescopica: 16,5 m di altezza di lavoro, portata massima di 250 kg. È nata B-Lift 165 ed è il primo modello della nuova gamma di autocarrate telescopiche B-Lift fino a 27 m di altezza di lavoro.

Progettata partendo dalle caratteristiche vincenti della piattaforma B-Lift 162, questo nuovo prodotto è un’evoluzione-rivoluzione per la gamma delle telescopiche di casa CTE.

Evoluzione per il passaggio dall’acciaio Domex 3 mm all’acciaio Strenx di 2 mm di spessore, continuando il proficuo rapporto di collaborazione con il produttore svedese di acciaio SSAB (recentemente CTE ha ottenuto la certificazione “My Inner Strenx” di SSAB, per approfondire: http://www.ctelift.com/it/newsdettaglio/CTE-prima-in-Italia-ad-ottenere-la-certificazione-%E2%80%9CMy-Inner-Strenx%E2%80%9D-di-SSAB_2777_0.aspx). B-Lift 165: evoluzione e rivoluzione.

A questa evoluzione si aggiunge la rivoluzione applicata ai sistemi elettrici ed idraulici con l’introduzione di un sistema di gestione can bus e un nuovo sistema di gestione idraulico forniti entrambi da Tecnord, partner di CTE da lunga data.

Le interfacce utente di questa piattaforma sono le stesse presenti sulla gamma di autocarrate articolate ZED, con comandi elettroidraulici completamente proporzionali, motore a regime variabile a seconda delle manovre utilizzate, manovre rampate in accelerazione e decelerazione, PTO elettrica. Un’innovativa console remota trova spazio in uno specifico scomparto in pianale. Per semplificare la gestione del service, è stata studiata una diagnostica comune alle altre piattaforme CTE (ZED, TRACCESS, B-LIFT). Il telaio è stato completamente ridisegnato e presenta un nuovo sistema IOTS (integrated oil tank system) che prevede l’alloggiamento del serbatoio olio nella traversa.

Il peso complessivo della piattaforma è inferiore ai 3200 kg. Montata su Nissan Cabstar NT 400, la piattaforma raggiunge un’altezza complessiva inferiore ai 3000 mm. La stabilizzazione è HS+HS, anche in sagoma. Per facilitare l’operatore, l’accesso in navicella è stato ribassato di 120 mm rispetto alle versioni precedenti di B-Lift. Rotazione navicella 65°+65°. Rotazione torretta ±200°. Disponibile cesto VTR o interamente in alluminio. Conforme a EN 280:2013.

CTE riparte da questa “semplice” macchina “user friendly” per approcciare il mercato dei noleggiatori e degli utilizzatori finali, proponendo una soluzione che si avvicina ancora di più al pay off che da sempre ispira l’azienda, Work Becomes Easy.

CTE è stata fondata nel 1981 e si propone sul mercato internazionale con una gamma di più di 50 modelli di piattaforme aeree da 12 a 62m di altezza di lavoro suddivise in quattro famiglie di prodotti, B-LIFT & B-LIFT HIGH RANGE (piattaforme autocarrate telescopiche industriali da 14 a 61m di altezza di lavoro), ZED (piattaforme autocarrate articolate da 14 a 32 m di altezza di lavoro), TRACCESS (ragni da 13 a 23m di altezza di lavoro) e B-FIRE (piattaforme antincendio da 22 a 62m di altezza di lavoro). B-Lift 165: evoluzione e rivoluzione.

 

 B-Lift 165
B-Lift 165
B-Lift: 16,5 m di altezza di lavoro, portata massima di 250 kg. È nata B-Lift 165 ed è il primo modello della nuova gamma di autocarrate telescopiche B-Lift fino a 27 m di altezza di lavoro.
B-Lift: 16,5 m di altezza di lavoro, portata massima di 250 kg. È nata B-Lift 165 ed è il primo modello della nuova gamma di autocarrate telescopiche B-Lift fino a 27 m di altezza di lavoro.