BITIMEC: ECCELLENZA IN CONTINUA EVOLUZIONE

0
229
Bitimec

Forte del suo elevato know-how Bitimec, realtà tutta italiana, produce da anni macchinari e veicoli elettrici che rispondono alle esigenze dei clienti tanto in ambito industriale quanto in quello urbano.

Operante attualmente sia nel settore meccanico che in quello elettrico, la BITIMEC nacque ben 30 anni fa, esattamente nel 1988, con lo scopo di progettare e realizzare macchinari per la pulizia dei treni e attrezzature per l’industria. Con il passare degli anni il suo core business si evolse avviando la produzione di sistemi meccanici ed elettrici altamente innovativi pensati per rispondere alle necessità dei clienti. Alla metà degli anni novanta, infatti, iniziò la produzione di veicoli elettrici per uso industriale mentre nel 2004 partì la produzione di piccoli veicoli elettrici omologati per impiego stradale ed adibiti all’utilizzo come macchine operatrici. Ad oggi la BITIMEC, azienda di Reggello a pochi chilometri da Firenze e vicino alle colline del Chianti, è come si suol dire un’eccellenza italiana. E’, infatti, qui che l’azienda progetta, testa e assembla le macchine, i quadri elettrici e i sistemi automatici per la movimentazione in ambito industriale e urbano, macchinari dalla grande versatilità in grado di offrire in ogni settore soluzioni concrete ai problemi dei clienti.

Bitimec

Il vasto portfolio prodotti dell’Azienda di Reggello annovera al suo interno veicoli stradali elettrici per la movimentazione interna, macchine operatrici elettriche omologate per impiego stradale e trattorini elettrici per l’impiego in ambito sia industriale che ferroviario. Stiamo parlando di veicoli elettrici come trattori, carrelli e rimorchi per la movimentazione interna e su strada dei carichi, personalizzabili anche per specifiche funzioni e ideali per l’utilizzo all’interno di aree logistiche o di ambienti chiusi. Mezzi che trovano impiego principalmente per il trasporto di cose dentro di zone abitate, dove i normali veicoli in commercio troverebbero difficoltà per ingombro e capacità di carico o per restrittive limitazioni alla circolazione dei mezzi con motori a combustione interna. Tipico esempio è Capri in Costiera Amalfitana dove, a causa della particolare conformazione ambientale e territoriale e delle severe normative sulle emissioni, vi è una forte presenza di veicoli elettrici della Bitimec in quanto considerati l’unico mezzo adatto a quel particolare ambiente.

Bitimec

Se i veicoli stradali elettrici per la movimentazione interna e le macchine operatrici elettriche omologate per impiego stradale sono caratterizzate da un telaio base al quale viene aggiunto uno specifico allestimento, richiesto dal cliente, e sono omologati per un carico utile di 670 kg, nonostante ogni veicolo sia stato progettato per supportare un carico massimo di 1.500 kg e per superare facilmente anche pendenze del 30%, i trattorini elettrici per l’impiego in ambito sia industriale che ferroviario possono essere opzionati in due diverse tipologie di pianale, corto o lungo, e in tre diverse capacità di carico, quattro, sette o 10 tonnellate. Ciò che, invece, li accomuna è il motore asincrono trifase da 5 kW (senza spazzole) declinato alla trazione e movimentazione di questi veicoli, un motore elettrico privo quindi di manutenzione che nell’immediato verrà alimentato da una nuova batteria al litio in grado di garantire una maggiore autonomia chilometrica, una superiore efficienza e una minore manutenzione del mezzo da lavoro.

Bitimec

I carrelli RP 05 sono la soluzione per il trasporto di ogni genere di materiale in tutti quei luoghi dove le condizioni ambientali rendono impossibile l’utilizzo di veicoli di diverse dimensioni. La motorizzazione elettrica, le capacità di carico, la larghezza ridotta e la possibilità si superare pendenze impegnative, fanno di questo veicolo la risposta ecologica ed economica per il trasporto in quei luoghi dove risulta complicato o impossibile circolare con mezzi convenzionali. Anche i carrelli Rob-Car della serie RP05, omologati per la circolazione stradale, sono la soluzione per il trasporto di ogni genere di materiale in tutti quei luoghi dove le condizioni ambientali rendono impossibile l’utilizzo di veicoli di diverse dimensioni grazie alle medesime peculiarità già citate per la serie RP 05.

Bitimec

I carrelli Politrac della serie FP05 trovano, invece, applicazione nella movimentazione interna e per servizi speciali in diversi settori: industriale, ferroviario, turistico. La sua grande capacità di carico permette allestimenti speciali su richiesta del cliente come nel settore ferroviario dove ha consentito la realizzazione di molteplici allestimenti dedicati ai servizi di pulizia e manutenzione dei vagoni ferroviari. I veicoli Politrac della serie RP05 NU sono stati progettati per la raccolta dei rifiuti solidi urbani, il trasporto e lo scarico su altri automezzi o apposite discariche. Le dimensioni ridotte (larghezza di 880 mm), e la capacità di manovra in spazi ristretti, li rendono unici nella categoria e perfetti per il servizio in centri storici e piccoli borghi. La tramoggia ribaltabile è dotata di movimenti idraulici gestiti da una centralina autonoma mentre un sistema di stabilizzatori idraulici si attivano mediante appositi sensori, e garantiscono stabilità e sicurezza durante la fase di scarico dei rifiuti. La macchina può, infine, essere fornita con ribalta-bidoni per facilitare la raccolta differenziata.

Bitimec

I trattori della serie RT02 e RT05 sono macchine per il traino da 4 a 7 tonnellate nominali, dalle dimensioni ridotte ma dalla grande efficienza. Forniti di cabina aperta o chiusa, ganci di traino omologati, automatici o speciali, sono stati progettati per l’impiego gravoso, permettendo di sopportare punte di potenza, soprattutto per il superamento di pendenze elevate. L’esclusivo sistema idraulico di sterzatura rende leggere le manovre, senza consumo di energia elettrica, allungando l’autonomia del veicolo. Possono, infine, essere forniti con pulsantiera posteriore per agevolare le operazioni di aggancio al rimorchio. I trattori della serie FT05 sono, invece, macchine per il traino di rimorchi fino a 10 tonnellate nominali, dalle dimensioni ridotte ma dalla grande efficienza. Tolta la differente capacità di traino, queste macchine mantengono le stesse caratteristiche già citate per la serie RT05.

Fare innovazione: le batterie agli ioni di litio

Bitimec introduce, quest’anno, una delle vere novità, segno della volontà di operare una costante innovazione dei propri prodotti: la creazione della linea di macchine a trazione elettrica, denominata LH, con l’inserimento di batterie che fanno uso della tecnologia agli ioni di litio. Iniziando dal già collaudato veicolo Politrac ROB CAR, della serie RP05, presentato a Capri nel maggio scorso (vedi foto), il processo di innovazione è proseguito con le macchine per il lavaggio dei veicoli pesanti, degli autobus, e dei treni: con i modelli Speedy wash Pony LH e Speedy Wash 626 LH, senza dimenticare il prodotto più recente (per il lavaggio dei treni), presentato lo scorso ottobre in occasione della Fiera di Berlino Innotrans 2018, il SEP 1000LH. L’inserimento di questa nuova tecnologia all’interno delle macchine di Bitimec porterà una serie importante di benefici tra cui, senza ombra di dubbio, la migliore affidabilità, l’accorciamento sensibile dei tempi di ricarica, l’eliminazione di ogni genere di manutenzione, l’allungamento della vita utile (fino a quattro volte superiore) e, ovviamente, l’importante riduzione dei pesi.