BRITISH AIRWAYS DIPINGE I SUOI AEREI PER IL CENTENARIO

0
355
British Airways - Boeing 747

Per iniziare i festeggiamenti dei 100 anni della compagnia, British Airways ha annunciato  che dipingerà quattro dei suoi aerei in stile retrò.

Per il suo centenario,  British Airways dipingerà quattro dei suoi aerei con decori retrò tratti dal suo passato e molto popolari; il primo sarà un Boeing 747 decorato con la livrea  British Overseas Airways Corporation (BOAC). La livrea dell’era BOAC del periodo 1964-1974 decorerà un B747, reg: G-BYGC. L’aereo arriverà ad Heathrow dopo la riverniciatura effettuata a Dublino il 18 febbraio  ed entrerà in servizio il giorno successivo. La data coincide con il 50° anniversario del primo volo del Boeing 747, avvenuto solo pochi giorni prima.

Al BOAC 747 seguiranno altri tre velivoli, tutti con disegni di differenti livree storiche, i cui  dettagli verranno diffusi a tempo debito. Tutti e quattro i velivoli voleranno sulle rotte  British Airways, esibendo orgogliosamente, in occasione delle celebrazioni del centenario della compagnia aerea, alcuni dei disegni più famosi. Tutti i nuovi velivoli che entreranno nella flotta, incluso l’A350, continueranno ad avere il noto e attuale design ideato da Chatham Dockyard  – ciò significa che saranno in circolazione cinque aerei con decori che rappresentano tutta la storia della British Airways.

Alex Cruz, Presidente e CEO di British Airways, ha dichiarato: “Così tanti clienti e colleghi di British Airways hanno un bel ricordo delle nostre precedenti livree, le cui foto sono condivise regolarmente in tutto il mondo. È incredibilmente eccitante reintrodurre alcuni disegni classici e come non iniziare dalla livrea iconica BOAC”. 

“Quello che siamo oggi è il risultato della nostra storia quindi il nostro centenario è il momento perfetto per ripercorrere il nostro patrimonio e il panorama dell’aviazione del Regno Unito attraverso questi disegni iconici. Saremo entusiasti di condividere i dettagli delle altre livree nelle prossime settimane.” È stato scelto il 747 per la livrea BOAC in quanto è un’evoluzione del design dello stesso tipo di aereo.

La livrea BOAC rimarrà sul Boeing 747 fino al suo ritiro nel 2023, quando British Airways avrà ritirato la maggior parte della sua flotta 747, sostituendoli con nuovi velivoli a lungo raggio all’avanguardia.  La nuova flotta comprenderà 18 A350 e 12 Boeing 787 Dreamliner nei prossimi quattro anni – che presentano nuove cabine e sono più efficienti dal punto di vista ambientale – così come altri 26 aerei a corto raggio, grazie all’investimento di 6,5 miliardi di sterline che British Airways  sta attuando per migliorare i servizi alla clientela.

Breve storia di British Airways in pillole


• Il 25 agosto 1919, l’allora Aircraft Transport and Travel Limited (AT & T), ora British Airways, avvia il primo collegamento aereo internazionale giornaliero tra Londra e Parigi.

• Nel 1924, le quattro principali compagnie aeree britanniche, Instone, Handley Page, Daimler Airways (successore di AT & T) e British Air Marine Navigation Company Limited, si fondono per dare vita al l’Imperial Airways Limited.

• Fino al 1925, l’Imperial Airways vola verso Parigi, Bruxelles, Basilea, Colonia e Zurigo. Nel frattempo, una serie di piccole compagnie di trasporto aereo del Regno Unito inizia a operare e nel 1935 si fondono nella British Airways Limited, di proprietà privata, che divenne il principale concorrente britannico dell’Imperial Airways sulle rotte europee.

• A seguito di un provvedimento governativo, nel 1939 Imperial Airways e British Airways sono nazionalizzate e fuse nella British Overseas Airways Corporation (BOAC). A partire dal 1946, una nuova compagnia aerea, la British European Airways (BEA) effettua voli continentali e nazionali. BOAC ha introdotto le tratte verso New York nel 1946, il Giappone nel 1948, Chicago nel 1954 e la costa occidentale degli Stati Uniti nel 1957. BEA ha sviluppato rotte interne in varie parti del Regno Unito, tra cui Belfast, Edimburgo, Glasgow e Manchester.

• Dal 1946 al 1960, BOAC e BEA sono i principali operatori britannici internazionali per passeggeri e merci e consolidano il ruolo pionieristico della Gran Bretagna nel settore. Negli anni ’50 inizia l’era del jet per i voli passeggeri –  attività nalla quale BOA primeggiava, con la Cometa che, nel 1952, vola a Johannesburg in metà tempo rispetto al passato.

• BEA acquisisce altre compagnie aeree e nel 1967 il governo raccomanda che una holding gestisse BOAC e BEA, mentre nel 1970 viene costituita una nuova compagnia aerea, la British Caledonian.

• Due anni dopo, le attività di BOAC e BEA sono aggregate nella nuova British Airways Board e definitivamente fuse nel 1974 con il nome di British Airways.

• Nel luglio 1979, il governo annuncia l’intenzione di vendere la partecipazione in British Airways e nel febbraio 1987 la British Airways viene privatizzata.