FUSO Canter 4×4: ideale ovunque

FUSO Canter 4×4: ideale ovunque

FUSO Canter 4×4: ideale ovunque – Ideale per il trasporto leggero in ambito urbano e non, il FUSO Canter 4×4 non si ferma nemmeno là dove gli altri gettano la spugna, dimostrandosi un fedele alleato quando occorre uscire dai sentieri battuti.

Declinato in due varianti di cabina (singola o doppia) e in due misure di passo (3.415 mm e 3.865 mm), l’autocarro compatto del Gruppo Daimler vi permetterà di avanzare ovunque, anche in spazi ristretti, non fermandosi davanti ad alcuna avversità. Sia che scegliate la cabina singola, in grado di ospitare comodamente fino a tre persone, o la cabina doppia, in questo caso i posti a sedere sono addirittura sette, l’abitacolo del FUSO Canter 4×4 si distinguerà sia per l’ottima abitabilità e spazio a bordo che per la qualità e la ricercatezza dei materiali. Una cabina pensata per coccolare il cliente durante l’orario lavorativo grazie all’ottimo lavoro di insonorizzazione, alla precisa taratura delle sospensioni, all’accesso ribassato con un solo gradino, al pianale completamente piatto, alla leva del cambio manuale integrata nella plancia, ai sedili ergonomici e al volante a regolazione continua per adattare la distanza dei comandi in base alla statura del conducente.

FUSO Canter

Poggiante su un robusto ma flessibile telaio a longheroni e traverse cosparso di numerosi fori per l’applicazione di diversi allestimenti, la sua cabina avanzata, sia essa singola o doppia, si caratterizza per la sporgenza ridotta e per l’ottima visibilità su tutti i lati, ottimizzando il rapporto tra spazio carrozzabile e lunghezza complessiva del veicolo. Scelte progettuali che, affiancate agli ottimi angoli di sbalzo anteriore (35°), posteriore (25°), e di dosso (25°) e all’altezza libera dal suolo (da 185 a 320 mm), garantiscono un’ottima maneggevolezza e trazione su terreni non asfaltati. Infine, la larghezza del veicolo di appena due metri, il diametro di sterzata tra i 13,5 e i 15,1 m e i quatto i freni a tamburo, che evitano l’incastrarsi del pietrisco tra disco e pattino, rendono l’autocarro 4×4 ideale per l’utilizzo nelle gravose condizioni dei cantieri o per lo svolgimento delle mansioni pubbliche  come camion dei Vigili del Fuoco o come mezzo spargisale o spazzaneve.

FUSO Canter

Spinto dall’efficiente motore turbodiesel 3.0L BlueTec® 6 da 129 kW (175 CV) e 430 Nm, il Canter 4×4 presenta un peso totale a terra di 6,5 tonnellate e una capacità di carico del telaio massima di 3.685 kg. Un eccellente risultato ottenuto grazie al turbocompressore a geometria variabile (VTG), che garantisce una risposta ottimale da parte del motore e una coppia costantemente elevata anche a bassi regimi, alla moderna tecnologia common rail ad alta pressione. Un propulsore in grado non solo di erogare tanta potenza e coppia ma anche di essere rispettoso dell’ambiente. Merito, infatti, dell’innovativo sistema di depurazione dei gas di scarico il FUSO Canter 4×4 è in grado di emettere allo scarico bassissime emissioni dimostrandosi conforme alla severa normativa antinquinamento Euro 6. Un sistema di trattamento dei gas combusti basato sul ricircolo dei gas di scarico (AGR), sul filtro antiparticolato diesel chiuso che si rigenera automaticamente, sul catalizzatore ossidante e sulla tecnologia BlueTec® 6 che, tramite iniezione di AdBlue, è in grado di attuare la riduzione catalitica trasformando all’interno del catalizzatore gli ossidi di azoto in acqua e azoto.

FUSO Canter

Ma quello che rende davvero speciale il FUSO Canter 4×4 è la sua sofisticata trazione integrale. Un sistema completamente inseribile anche in movimento che, grazie al bloccaggio del differenziale autobloccante per l’asse posteriore e al riduttore ad esso collegato, consente di destreggiarsi brillantemente anche sui terreni più impegnativi. Il completo disaccoppiamento delle ruote anteriori, poi, rende il sistema particolarmente flessibile ed efficiente riducendo l’usura, i consumi di carburante e il diametro di sterzata. Infine, il cambio manuale a cinque rapporti più retromarcia si avvale di un’ampia spaziatura tra i rapporti così da assecondare sia una guida lenta in caso di percorsi off-road e velocità più elevate su strada asfaltata. Camaleontico sul fronte del telaio e degli allestimenti, il nuovo Canter 4×4 vanta anche, in primo equipaggiamento, due diverse prese di forza da 31 kW con regolatore del numero di giri esterno e fruibili con o senza flangia. Queste prese di forza e la rete di bordo da 24 V, disponibile a richiesta, permettono al FUSO Canter di azionare pompe idrauliche o compressori dimostrandosi il mezzo idoneo agli impieghi più svariati.

FUSO Canter