GPL E GNL IN ITALIA, IL GAS VA FORTE

0
397

Assemblea Assogasliquidi Federchimica: stabili i consumi di GPL, in crescita GNL e immatricolazioni di veicoli.

Si è tenuta a Roma l’Assemblea annuale Assogasliquidi Federchimica in cui sono stati presentati i dati di mercato del gas nel nostro Paese e due ricerche sul settore.

In Italia, nel 2017, il consumo di GPL è risultato stabile rispetto all’anno precedente, mentre il consumo di GNL è cresciuto del 50%.

In crescita anche le immatricolazioni di veicoli a GPL che hanno segnato un +27% facendo arrivare la quota di mercato al 6,5%.

Guardando i risultati del 2017 e del primo semestre 2018, sembra, quindi, che GPL e GNL abbiano ancora grandi potenzialità di crescita e utilizzo.

GPL CONSUMI STABILI, MA CRESCE AUTOTRAZIONE

Riguardo ai consumi di GPL in particolare, secondo le stime del Ministero dello Sviluppo Economico, il fabbisogno complessivo nazionale nel 2017 è stato di 3,4 milioni di tonnellate, di questi 1,7 milioni sono riferiti all’uso autotrazione.

Sono numeri che si dimostrano sostanzialmente in linea con quelli riportati nel 2016 e che si sono confermati stabili nei primi sei mesi di quest’anno.

Nel settore auto, invece, nel 2017 il trend delle immatricolazioni di veicoli a GPL ha mostrato un balzo in avanti, con 129mila unità, pari a un bel +27% e a una quota di mercato che va al 6,5% contro il 5,6% del 2016.

“Non si può però non sottolineare che si può e si deve fare molto di più per far crescere i consumi di GPL

Ha commentato, così, Francesco Franchi, Presidente di Assogasliquidi, che ha poi sottolineato come “Questa fonte, oltre a essere versatile e già disponibile, ha notevoli proprietà ecologiche, come hanno dimostrato studi scientifici realizzati da istituti di ricerca pubblici”.

“Per questo – ha continuato Franchi – può dare un notevole contributo al Paese, nel raggiungere gli obiettivi europei di riduzione dell’inquinamento atmosferico, i cui livelli abbastanza elevati, insieme alle misure giudicate insufficienti dalla Commissione europea, sono stati causa, proprio qualche giorno fa, del deferimento dell’Italia alla Corte di giustizia UE”.

GNL VERSO IL BOOM?

Riguardo ai consumi di Gas Naturale Liquefatto (GNL), il 2017 è stato un anno di forte crescita della domanda, con un aumento del 50% rispetto ai consumi del 2016.

A sostenere questa crescita, lo sviluppo di tutta l’infrastruttura che negli ultimi tre anni ha visto triplicare il numero di impianti di distribuzione. Sono oggi 18 i distributori GNL per autotrazione in Italia, con 12 depositi e 19 distributori a servizio di utenze off-grid.

“Chiediamo un quadro coerente e stabile di norme per incentivare le imprese ad investire nelle infrastrutture”

Ha quindi rilanciato il Presidente di Assogasliquidi: “Questa fonte sta conoscendo una crescita fortissima che deve essere accompagnata e sostenuta da una infrastruttura adeguata, in grado di valorizzare e sfruttare le sue grandi potenzialità, in termini ambientali e in termini di maggiore indipendenza dal punto di vista dell’approvvigionamento energetico”.

Ricerca E&Y: l’impatto del GPL

Federchimica Assogasliquidi, in collaborazione con Ernst&Young, ha presentato i risultati di uno studio sulla valutazione degli impatti socio-economici diretti, indiretti e indotti del settore GPL nel 2017.

Questi contributi sono stati misurati in termini di posti di lavoro creati in Italia, contributo al PIL nazionale (in termini di valore aggiunto) e contribuzione fiscale. Il dettaglio arriva a distinguere tra i comparti: combustione, autotrazione e soci aggregati (indotto).

Nel complesso, Assogasliquidi ha calcolato il proprio contributo in oltre 22mila posti di lavoro, 1,6 milioni di euro di valore aggiunto sul PIL e 463 milioni di euro di tasse versate all’erario.

Ricerca UNC: GPL, come e quando usarlo

L’Unione Nazionale Consumatori (UNC) e Assogasliquidi collaborano da tempo per la divulgazione delle potenzialità del GPL, una collaborazione che ha prodotto negli anni un sito di informazioni www.ariapulita.consumatori.it e un’applicazione per smartphone, “GLP Auto Casa”.

La ricerca presentata durante l’Assemblea dell’Associazione di Confindustria ha voluto, quindi, indagare il sentiment dei cittadini italiani sul tema e il grado di consapevolezza sui vantaggi ambientali e sugli usi.

Secondo questa survey, siamo bene informati sui benefici dell’impiego autotrazione, soprattutto per quanto riguarda il risparmio, meno sulla sostenibilità ambientale. Ancora poco conosciuti e sviluppati gli usi alternativi e più moderni del GPL sui possibili impieghi domestici.

Il programma dell’Assemblea

L’Assemblea nazionale Assogasliquidi è stata introdotta dalla relazione del Presidente, Francesco Franchi, seguita dalla presentazione delle ricerche E&Y e UNC.

Poi, una tavola rotonda dedicata alle sfide attuali e future per lo sviluppo del comparto GPL e GNL e, infine, la proclamazione delle nuove cariche sociali.

Confermato Presidente per altri tre anni, Francesco Franchi (Costiero Gas Livorno), nominati i presidenti del Gruppo merceologico GPL combustione (Andrea Arzà, Liquigas), del Gruppo merceologico GPL autotrazione (Marco Roggerone, Autogas Nord) e del Gruppo merceologico GNL (Giacomo Fabbri, Società Italiana Gas Liquidi).