Hella cresce

Hella cresce

Hella cresce. Hella uno dei principali fornitori a livello mondiale per l’illuminazione e l’elettronica per veicoli nel corso dell’anno fiscale 2015/2016 è cresciuto. I ricavi dei primi 6 mesi sono cresciuti del 11,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente per 3,2 miliardi di euro (anno precedente: 2,8 miliardi). Di questo importo, circa il 3,1% deriva da effetti di cambio positivi.

Il principale motore di crescita nel 1° semestre riguarda il settore automotive, con il lancio di successo di prodotti tecnologici a LED e componenti elettronici innovativi. La crescita si è verificata in tutte le regioni: In Europa, Hella ha incrementato il fatturato di circa l‘8%. E con la crescita del 20% in Asia e de 12% nelle Americhe, Hella è riuscita a registrare tassi di crescita significativamente superiori a quelli dei mercati internazionali. Anche i settori Aftermarket Applicazioni Speciali hanno aumentato significatamente i ricavi, contribuendo in tal modo alla crescita del Gruppo.

Sul fronte degli utili, l’EBIT è stato rivisto da 227 a 256 milioni di euro nel 1° semestre del corrente anno fiscale, per effetto di eventi straordinari. Questo rappresenta un aumento del 13%. Il margine EBIT è stato dell‘8,1% e quindi leggermente superiore a quello dell’anno precedente (8,0%).

Prendendo in considerazione gli effetti di questi eventi straordinari, derivanti principalmente dall‘importante default del fornitore cinese (circa 47 milioni di euro), l’utile operativo a livello di Gruppo (EBIT) è sceso durante i primi sei mesi di 18 milioni di euro : 203 milioni di euro (anno precedente: 221 milioni di euro), producendo un margine EBIT del 6,4%. Gli oneri straordinari derivanti da questo default sono quindi stati compensati essenzialmente e inclusi nel corso dell’esercizio.

 

Il settore Automotive rimane il motore primario della crescita

L’aumento del 12,4% nelle entrate dimostra che il settore automobilistico è rimasto il driver principale della crescita all’interno del Gruppo. I ricavi in questo settore hanno raggiunto la cifra di circa 2,4 miliardi di euro (anno precedente: 2,1 miliardi di euro). Un fattore importante resta la politica coerente di innovazione, con una forte attenzione alle mega-tendenze degli automobilisti quali l’efficienza energetica (riduzione di CO2), la sicurezza e lo stile (tecnologie LED). Inoltre, la presenza capillare a livello regionale ha ulteriormente contribuito al trend positivo. Hella ha generato un EBIT rivisto di 205 milioni di euro con un margine EBIT dell‘ 8,6%. Considerando gli oneri straordinari derivanti dal default del fornitore cinese, l’EBIT si è attestato a 157 milioni di euro (anno precedente: 185 milioni di euro) e il margine EBIT al 6,6% (anno precedente: 8,7%).

 

L‘aftermarket porta profitti elevati

Il segmento Aftermarket ha avuto una buona performance durante il primo semestre, lasciandosi alle spalle la debolezza della domanda rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. I ricavi dei primi sei mesi del corrente anno fiscale sono cresciuti del 9,0% a 597 milioni di euro (anno precedente: 547 milioni di euro). Il risultato operativo è quindi aumentato di 4 milioni di euro, arrivando a 37 milioni di euro. Il margine EBIT è salito al 6,3% (anno precedente: 6,0%).

 

Le applicazioni speciali hanno invertito la tendenza

Lo sviluppo economico del settore Applicazioni Speciali si è stabilizzato grazie all’espansione della strategia di mercato focalizzata sul prodotto. Sia le entrate che i guadagni in questo settore sono leggermente aumentati. Le entrate del settore esterno sono aumentate nel 1 ° semestre del corrente anno fiscale del 2,2% a 154 milioni di euro (anno precedente: 151 milioni di euro). Nello stesso periodo, l‘EBIT è aumentato a 10 milioni di euro (anno precedente: 9 milioni di euro), con un margine EBIT del 6,3% (anno precedente: 5,7%).

 

Forti basi finanziarie per la crescita futura

Alla fine dei primi 6 mesi del 2015/2016, Hella è riuscita a rafforzare ulteriormente la quota di capitale proprio, che è ora pari al 38,4% (anno precedente: 36%). Il flusso di cassa operativo e l’acquisizione di investimenti è aumentato in modo significativo fino a 85 milioni di euro. Hella può contare quindi su una forte base finanziaria per la crescita futura.

Hella uno dei principali fornitori a livello mondiale per l'illuminazione e l'elettronica per veicoli nel corso dell'anno fiscale 2015/2016 è cresciuto. I ricavi dei primi 6 mesi sono cresciuti del 11,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente per 3,2 miliardi di euro
Hella uno dei principali fornitori a livello mondiale per l’illuminazione e l’elettronica per veicoli nel corso dell’anno fiscale 2015/2016 è cresciuto. I ricavi dei primi 6 mesi sono cresciuti del 11,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente per 3,2 miliardi di euro

Hella uno dei principali fornitori a livello mondiale per l'illuminazione e l'elettronica per veicoli nel corso dell'anno fiscale 2015/2016 è cresciuto. I ricavi dei primi 6 mesi sono cresciuti del 11,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente per 3,2 miliardi di euro