La fiera GIS 2017

La fiera GIS 2017

La fiera GIS 2017 – L’edizione dei record, andata in scena a Piacenza dal 5 al 7 ottobre 2017, ha raccolto numerosi e importanti espositori.

A Piacenza dal 5 al 7 ottobre 2017 è andata in onda la sesta edizione del GIS, il più grande evento europeo dell’anno dedicato alle macchine e alle attrezzature per il sollevamento, la movimentazione portuale e industriale, la logistica meccanizzata e i trasporti pesanti. Nata in Italia nel 2009, in un periodo di forte crisi per il settore, le Giornate Italiane del Sollevamento e dei Trasporti Eccezionali (GIS) hanno riscosso un successo sempre crescente fino a stabilire quest’anno il record in diversi ambiti: sono ben 284 gli espositori diretti che quest’anno hanno preso parte all’importante manifestazione, espositori che hanno rappresentato oltre 350 brand diversi, coprendo una superficie espositiva di ben 30.000 m2.

GIS 2017

Forte di questo successo, l’unica fiera italiana dedicata agli operatori del Sollevamento, della movimentazione e dei Trasporti Eccezionali ha saputo rinnovarsi di anno in anno incrementando in primis l’offerta formativa e attirando in secondo luogo un pubblico, anche a livello internazionale, sempre più qualificato. Negli anni l’importante manifestazione ha saputo affiancare ai tradizionali settori del sollevamento e dei trasporti eccezionali anche la movimentazione industriale, portuale e aeroportuale e la logistica meccanizzata e, da quest’anno, anche la componentistica per le macchine per il sollevamento e la movimentazione e la componentistica oleodinamica, fondamentale non solo per la funzionalità ottimale delle macchine, ma soprattutto per la loro sicurezza e quella dei loro operatori.

GIS 2017

Questo continuo impegno ha permesso al GIS 2017 di ottenere per la prima volta nella sua storia il patrocinio dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, una dimostrazione d’interesse da parte di un Ministero importantissimo per la sicurezza di tutti quegli operatori che sono notoriamente soggetti a infortuni spesso gravi e che sono quindi sempre più sensibilizzati alle tematiche della formazione e della sicurezza. Organizzata con il supporto della maggiori associazioni di categoria tra le quali ANNA, ESTA, AITE, IPAF Italia e ASSOLOGISTICA, la manifestazione dedicata agli utilizzatori di gru, autogru, piattaforme aeree, sollevatori telescopici, carriponte, macchine per la movimentazione portuale e industriale e imprese di trasporti eccezionali ha previsto per il folto pubblico un fitto programma di seminari tecnici e conferenze, organizzate con il supporto delle principali associazioni di settore e delle più importanti aziende nazionali ed internazionali.

IVECO ASTRA

Iveco Astra

Tra i numerosi espositori che hanno preso parte alla kermesse ci sentiamo in dovere di citarne alcuni per la loro importanza. Tra questi il Brand Iveco che, nello stand (A50/B37) all’interno del padiglione 1, ha tolto i veli al nuovo modello di Iveco Astra 8×8 della gamma HD9 in versione Euro 6. Spinto da un motore Iveco Cursor 13 Euro VI da 500 cv, accoppiato a un cambio meccanico a 16 marce con rallentatore idraulico integrato e dotato del potentissimo freno motore Super Engine Brake, il veicolo più rappresentativo per il settore della movimentazione è stato omologato in versione eccezionale con Massa Totale a Terra a 48 tonnellate e allestito con un pianale fisso e un robusto telaio in acciaio ad alta resistenza (530 Mpa) per la movimentazione dei blocchi di marmo.

Iveco Astra

Un mezzo da lavoro robusto, affidabile, efficiente e ben manovrabile che vanta un sistema di sollevamento dell’asse posteriore che permette di scaricare tutto il peso sull’asse che resta a terra per affrontare qualsiasi tipo di terreno.

CARROZZERIA PASTORE

Carrozzeria Pastore

Un altro importante espositore che non poteva non essere nominato è la Carrozzeria Pastore, la realtà di Borgomanero (NO) che dal 1952, anno della sua fondazione, eccelle nella produzione di allestimenti di ogni tipo per i veicoli commerciali. All’interno del suo vasto portfolio prodotti, che comprende la realizzazione di cassoni fissi, centinati, furgoni in lega leggera ed in acciaio nervato, prevale la costruzione di ribaltabili (trilaterali e posteriori). Ed è proprio il modello “Trilaterale” che la Carrozzeria Pastore ha esposto al GIS 2017, un cassone a sezione quadrata in materiali antiusura, disponibile nelle cubature di 16, 17, 18 metri cubi, con spessori differenziati a secondo dell’utilizzo dell’attrezzatura e con sponde laterali ad apertura idraulica con radiocomando.

Carrozzeria Pastore

Su tutte le varianti viene fornito di serie un cassetto in acciaio inox, i parafanghi in lamiera, le barre laterali paraciclisti in lega leggera, le luci laterali di posizione e le strisce retroriflettenti. A richiesta, invece, è possibile ordinare il telone di copertura ad azionamento meccanico o elettrico, la prolunga per lo scarico in finitrice, l’apertura sponda posteriore a “bandiera” con comando da terra e la barra posteriore a molla con due posizioni di altezza omologata MCTC.