MERCEDES-BENZ TRUCKS ACTROS: LA GUIDA AUTONOMA È SEMPRE PIÙ VICINA

0
1150

A pochi giorni dall’apertura dell’IAA di Hannover, in programma dal 20 al 27 settembre 2018 ad Hannover, Mercedes-Benz Trucks ha presentato a Berlino in Anteprima Mondiale il nuovo Actros.

Per supportare il conducente ed aumentare ulteriormente la sicurezza ed il comfort, Mercedes-Benz Trucks offre di serie la guida semi autonoma: il nuovo Active Drive Assist è infatti in grado di frenare, accelerare e sterzare. Vale la pena sottolineare che questo sistema garantisce una guida semi autonoma all’interno di tutto il range di velocità di cui è capace il mezzo.

Il nuovo Mercedes-Benz Trucks Actros 1863 LS 4×2 con cabina in colore antique red metallic, versione L-Cab con motore OM 473 Euro VI capace di 460 kW/625 hp (si tratta di un motore con una cilindrata di 15.6 litri e un cambio a 12 velocità PowerShift).

E i consumi? Ridotti fino al 5%!
Rispetto al modello precedente, il nuovo Actros registra consumi ancora più bassi, con una riduzione fino al 3% in autostrada e addirittura fino al 5% nel traffico extraurbano, cosa che è stata possibile grazie anche agli approfonditi studi di aerodinamica e, quindi, a soluzioni come la MirrorCam e i nuovi deviatori di flusso laterali. A tutto ciò, bisogna aggiungere la gestione intelligente del del sistema Tempomat e del cambio, tramite la logica del Predictive Powertrain Control (PPC), che assicura un’efficienza notevolmente superiore e, grazie al materiale cartografico più completo, queste tecnologie possono ora essere utilizzata anche nei tratti extraurbani. Modificati anche i rapporti al ponte, adesso orientati all’ottimizzazione dei consumi. Per quanto riguarda quest’ultimo argomento, troviamo un nuovo rapporto al ponte (di serie) per l’asse posteriore è stato ridotto a τ=2,412 (in precedenza τ=2,533), rapporto ora disponibile anche per tutti i nuovi Actros equipaggiati con il motore OM471 a 6 cilindri in linea di seconda generazione e con pneumatici 315/70 R22,5, risultando redditizio nell’impiego sia in autostrada, sia su strade extraurbane.

Grande attenzione ai dettagli e soluzioni tecnologiche all’avanguardia come il sistema delle MirrorCam.

Non solo diesel: ActrosNGT
Emissioni di CO2 ridotte di circa un quarto con alimentazione a metano, rumorosità ridotta e totale assenza di emissioni di polveri sottili. Il nuovo Actros NGT, proposto con motore gas e cambio automatico con convertitore di coppia, è tutto questo. Si tratta del 6 cilindri in linea, sovralimentato, M936 G di ultimissima generazione capace di una potenza di 222 kW (302 CV). L’Actros NGT, disponibile nella versione a due e tre assi senza rimorchio, rappresenta una valida ed interessante alternativa per il servizio di distribuzione pesante con percorrenze giornaliere fino a 250 chilometri. I suoi serbatoi in acciaio e materiale composito contengono 4×145 litri di gas e a richiesta è possibile aumentarne la capacità di ulteriori 4×100 litri di gas.

Con MirrorCam spariscono i retrovisori esterni
Sul nuovo Actros, gli specchietti principali ed i retrovisori grandangolari sono stati sostituiti dalle MirrorCam di serie, un netto passo avanti non solo in termini di aerodinamica, ma anche sul fronte della sicurezza e della guidabilità del veicolo. Il sistema, che sfrutta due telecamere applicate all’esterno del veicolo e due display da 15” sui montanti laterali della cabina, garantisce la massima visibilità su ogni lato. Le funzioni offerte dalle MirrorCam sono numerose e tra queste ne ricordiamo alcune. Durante la marcia avanti, la tradizionale ed abituale divisione dei campi visivi può essere visualizzata sui display in modo analogo a quello degli specchi retrovisori convenzionali. Sulle motrici con semirimorchio, tuttavia, durante la marcia in curva, l’immagine del display interno alla curva si orienta di conseguenza, fornendo una visuale ottimale dell’intero rimorchio: un netto miglioramento rispetto a un sistema di specchi retrovisori convenzionale. Grazie poi alle linee di distanza, il conducente può valutare con maggior precisione il posizionamento degli utenti della strada alle proprie spalle. In aggiunta, una linea supplementare, che può essere impostata in modo personalizzato, è in grado di mostrare, per esempio, l’estremità posteriore del rimorchio, rendendo così più facile effettuare manovre esatte al centimetro. E quando si fa buio, il sistema continua il suo lavoro, commutandosi in modalità ‘visione notturna’. Ma non è certo finita qui. La MirrorCam è dotata di una speciale visuale di manovra quando si procede in retromarcia. Nella parte superiore del display, infatti, viene visualizzata la zona vicina al veicolo, mentre nella parte inferiore del display, con una certa sovrapposizione, quella più distante dal veicolo. Se poi a bordo è installato il sistema di assistenza alla svolta, il display della MirrorCam visualizza anche messaggi di avvertimento in caso di situazioni di guida critiche. Da notare che i bracci della telecamera sono ripiegabili sia nel senso di marcia, sia in senso opposto: una scelta che consente, in caso di collisione, di evitare o limitare eventuali danni alla cabina, riducendo così al minimo i costi di riparazione.

Active Brake Assist 5
L’Active Brake Assist 5 è un ulteriore passo verso la sicurezza, grazie al supporto dato al conducente in caso di una potenziale fase di collisione, anche nei confronti di un pedone che attraversi la strada di fronte al veicolo, o di un ostacolo che sopraggiunga in senso opposto o si trovi nella medesima corsia di marcia (in caso di necessità, il sistema è in grado di operare anche con una frenata a fondo automatica). Si pensi, per esempio, a ciclisti, pedoni od ostacoli fissi come semafori, cartelli stradali o pali della luce, elementi per i quali il conducente viene avvisato preventivamente. La novità è rappresentata dalla combinazione di sistema radar e telecamere per l’acquisizione dell’ostacolo. Così facendo, il sistema esperto è in grado di monitorare ancora meglio lo spazio di fronte al veicolo e di conseguenza è capace di reagire con maggiore efficienza. Tutto ciò non sposta la centralità del conducente, che continua ad essere pienamente responsabile di quanto succede sulla strada.

Il sistema delle MirrorCam.

La plancia multimediale
Nuova la plancia multimediale rielaborata. Il conducente del nuovo Actros potrà contare su un centro informazioni unico nel suo genere. Due schermi interattivi di serie fungono da hub principale per la raccolta delle informazioni di base rilevanti per la marcia, oltre che per i dati dei sistemi di assistenza. È possibile integrare gli smartphone tramite Apple CarPlayTM o Android Auto. Il Truck Data Center collega in modo permanente il veicolo al cloud, rappresentando così la base per tutte le soluzioni di connettività. Il controllo in tempo reale del veicolo industriale tramite FleetBoard e Mercedes-Benz Uptime, poi, assicura un valore aggiunto all’imprenditore. Nuova anche la chiave con radiocomando.

Niente più specchietti posteriori, ma MirrorCam system per una guida sicura in ogni condizioni di marcia.

Ad Hannover per il pubblico
In occasione della 67° edizione dell’IAA, il Salone Internazione dei Veicoli Industriali, che si svolgerà ad Hannover dal 20 al 27 settembre 2018, chiunque potrà apprezzare tutte le novità e la modernità del nuovo Actros.