Michelin X Works e X Works HD: non temono nulla

Michelin X Works e X Works HD: non temono nulla

Michelin X Works e X Works HD: non temono nulla – I due nuovi pneumatici sono la soluzione ideale per i trasportatori del settore delle costruzioni che tutti i giorni affrontano tanto la strada quanto le cave e i cantieri sterrati.

Il Costruttore di pneumatici francese ha recentemente introdotto sul mercato una nuova linea di pneumatici per autocarro ideale per gli addetti del settore delle costruzioni. Pneumatici progettati per dare il massimo tanto in strada, garantendo un elevato chilometraggio, quanto in cava e in cantiere, promettendo un’elevata trazione. Nata con l’obiettivo di rispondere alle esigenze di massima mobilità, elevata percorrenza, versatilità d’impiego e resistenza ai danneggiamenti, la nuova linea di pneumatici da lavoro si inserisce sul mercato europeo del ricambio e del primo equipaggiamento nella nuova misura 13R22.5 ma è disponibile anche nelle misure 315/80R22.5 e 385/65R22.5.

Michelin X Works e X Works HD

Basata su due diversi prodotti: Michelin X Works (normale – privilegia la percorrenza) e Michelin X Works HD (rinforzato – privilegia la resistenza), la nuova linea si presenta completamente rinnovata rispetto alla precedente generazione. Gli innovativi materiali utilizzati, le moderne tecnologie adottate e l’esclusivo profilo selezionato garantiscono la massima produttività su strada e la massima versatilità d’impiego nell’accesso ai cantieri promettendo oltremodo un’apprezzabile riduzione dei costi, un’elevata mobilità in off-road e su neve e un’elevata ricostruibilità.

Elevato knowhow

Michelin X Works e X Works HD

Nello specifico i nuovi pneumatici Michelin X Works Z (tutti gli assali), D (assale motore) e T (assale trainato) apportano, rispetto alla generazione precedente, tre innovazioni principali che rappresentano la tecnologia Michelin attualmente più avanzata. Grazie alle mescole Carbion, un materiale derivato da un processo innovativo di miscela di alcuni componenti del battistrada quando si trovano allo stato liquido, si è riusciti a ottenere una migliore distribuzione e purezza molecolare e quindi un materiale più omogeneo che ha inciso positivamente sulla prestazione chilometrica e sulla riduzione dei costi per il trasportatore. Merito delle lamelle 3D, lamelle a doppia onda progettate per rispondere alle sollecitazioni trasversali e longitudinali, si è ottimizzata la trazione e il grip in particolare su fondi inconsistenti e si è ottenuta la marcatura 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake) per il superamento del test su neve pressata.

Michelin X Works e X Works HD

Infine, grazie a una carcassa realizzata con acciaio a minore tenore di carbonio per garantire maggiore flessione senza generare eccessivo calore, a cavetti d’acciaio di minori sezioni, più leggeri, più robusti e rivestiti di gomma isolante per ridurre ulteriormente il riscaldamento e isolare termicamente il battistrada e a una maggiore percentuale di silice rispetto precedente generazione, si è riusciti a ottenere una carcassa (Powercoil) molto robusta, di minor peso, in grado di scaldare meno e quindi in grado di opporre una minore resistenza al rotolamento a tutto vantaggio dei consumi di carburante. La versione rinforzata HD, cioè quella adatta alle cave con terreni particolarmente difficili, adotta in aggiunta alla versione standard un acciaio differente nella prima tela, i fianchi con mescola rinforzata e il cerchietto di dimensioni maggiorate così da garantire una più alta resistenza sia alla carcassa che al battistrada.

Ottimi risultati

Michelin X Works e X Works HD

Michelin ci tiene a sottolineare che la nuova gamma di pneumatici da lavoro, utilizzabile sia sull’assale sterza e motore (13R22.5 o 315/80R22.5) che su quello dei semirimorchi (385/65R22.5), vanta un disegno del battistrada con ampi e profondi canali trasversali e con scanalature fino a livello zero del battistrada per un ottimo grip in ogni condizione. Nello specifico stiamo parlando di 18 mm per i pneumatici  Z  e di 21,5 mm per i pneumatici  D  garantendo oltremodo, rispetto alla precedente generazione, fino al 20% in più di percorrenza chilometrica e fino a 30 cm in meno nello spazio di frenata a 60 km/h. Inoltre, la forma svasata dei canali ha permesso di ottenere un buon effetto autopulente e un minore rumore generato dal rotolamento.

Michelin X Works e X Works HD

Infine, tutta la nuova gamma è stata progettata con una carcassa appositamente studiata per essere ricoperta sia a caldo che a freddo e garantisce fino a 3 o 4 diverse ricostruzioni consecutive e ogni nuovo pneumatico adotta già di serie il chip RFD. In definitiva questa nuova gamma, destinata al settore delle costruzioni, risponde alle esigenze on/off road delle società di trasporto che operano su strada, in cantiere e su quei tipi di terreno difficile che possono provocare anche danneggiamenti seri agli pneumatici.