Peugeot sempre in testa alla Dakar

Peugeot sempre in testa alla Dakar

 In mezzo alle dune di Fiambala la Dakar 2016 ha preso una nuova piega. Vincitori di una speciale piena di colpi di scena, Stéphane Peterhansel /Jean-Paul Cottret riprendono il comando con un’ora di vantaggio. Attaccando senza tregua, l’equipaggio n°302 si è aggiudicato la 35esima vittoria di tappa in auto nella Dakar.

  • Nuova grande prestazione per la coppia Cyril Despres/David Castera, che ha assistito ancora l’equipaggio Peterhansel/Cottret durante la speciale. Il suo secondo tempo permette di realizzare la settima doppietta delle PEUGEOT 2008 DKR in questa gara.
  • Leader questa mattina, Carlos Sainz e Lucas Cruz hanno perso ogni possibilità di lottare per la vittoria. A 30 chilometri dal traguardo, la traversa che collega il motore al cambio ha ceduto e la vettura dell’equipaggio spagnolo ha raggiunto il bivacco trainata da un camion dell’assistenza Dopo averla ispezionata, i tecnici hanno constatato che, oltre alla rottura della traversa, altri importanti danni collaterali non permettono all’equipaggio di continuare la Dakar 2016. Carlos Sainz e Lucas Cruz erano leader della classifica generale alla partenza di questa tappa, con due vittorie (Tappe 7 e 9).
  • Partito 155esimo stamattina, l’equipaggio Loeb/Elena ha vissuto una nuova tappa problematica. Sono rimasti bloccati a causa di ripetuti spegnimenti del motore, hanno cappottato durante una discesa dalle dune, ma nonostante tutto hanno fatto segnare un convincente quinto tempo nella speciale più rally-raid della Dakar 2016.
  • La speciale è stata interrotta dopo 245 km dei 278 previsti inizialmente, a causa di un rio in piena alla fine del percorso.

Stéphane Peterhansel (PEUGEOT 2008 DKR n°302), vincitore della tappa

« Siamo partiti malissimo. Ci siamo persi al km 32 e abbiamo girato per almeno 15 minuti! Dopo mi sono lanciato a tutta velocità perché pensavo che tutto fosse ormai perduto. Abbiamo corso dei rischi e abbiamo attaccato molto, perché sapevamo che questa tappa era decisiva. Era una vera speciale, complicata dal punto di vista della navigazione, con tratti in fuoripista, solchi… e tutto quello che rende difficile un rally raid. Qui le distanze di tempo possono davvero fare la differenza. Ho forato e mi è sembrato di impazzire! Oggi ho perso un po’ il controllo. Ma quando guidavo, eravamo davvero veloci. Abbiamo fatto un bel passo avanti in classifica generale. E fa bene sapere che Cyril sia subito dietro di noi, per aiutarci si è sacrificato per noi, anche se alla partenza non doveva essere questo il suo intento, è davvero straordinario».

 

Cyril Despres (PEUGEOT 2008 DKR n°321), 2° classificato della tappa

« Abbiamo fatto un buon lavoro di navigazione, David ha fatto un ottimo lavoro sin dall’inizio quando c’erano auto, moto e camion in tutte le direzioni. Sono riuscito a vedere quale poteva essere il ritmo giusto e oggi ho avuto l’impressione che per me sia più facile guidare questa PEUGEOT 2008 DKR della mia Yamaha di due anni fa. Abbiamo guidato fino al CP1 e lì ci siamo assicurati che Carlos e Stéphane fossero davanti. Abbiamo aperto la porta e ripartendo ci siamo bloccati per quattro minuti. E’ così che si impara ! Poi abbiamo visto Carlos in un fiume in mezzo a grossi sassi… »

Sébastien Loeb (PEUGEOT 2008 DKR n°314), 5° classificato della tappa

« Non c’è granché di positivo da trarre da questa giornata. Devo abituarmi. E’ stato difficile, complicato a tutti i livelli anche se seguivamo delle tracce. Per coloro che erano davanti, deve essere stata davvero dura! Eravamo sempre al limite dell’insabbiamento. Il finale è stato un po’ più divertente con le dune. Abbiamo perso 10 minuti a cercare un posto di controllo. Ci siamo anche ribaltati in una duna. Dopo due forature, un ribaltamento, un insabbiamento e l’esserci persi, siamo riusciti comunque a finire quinti! »

Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport

« Questa tappa ha mantenuto tutte le sue promesse con colpi di scena a tutti i livelli. Per quanto riguarda il Team Peugeot Total, siamo molto contenti di vedere Stéphane e Jean-Paul in testa. Hanno corso una tappa straordinaria e hanno tratto vantaggio dagli incidenti di cui sono stati vittime i loro avversari, a partire da Carlos, vittima di un’avaria meccanica che non sappiamo se è dovuta a un urto o meno. Vorrei segnalare anche lo straordinario secondo posto di Cyril Despres/David Castera che sono stati gli angeli custodi di Stéphane e Jean-Paul. Giornata straordinaria anche per Sébastien Loeb/Daniel Elena in una tappa tipica della Dakar».

 

 

Classifica provvisoria della Tappa 13 (Belén-La Rioja)

  1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 3h58min32s 2. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +5min40s
3. Vladimir Vasilyev (RUS)/Konstantin Zhiltsov (RUS), Toyota Hilux, +12min56
4. Nani Roma (ESP)/Alex Haro Bravo (ESP), Mini All 4 Racing, +14min33s
  2. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +17min40s

Classifica generale provvisoria dopo la Tappa 13
1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 32h44min59s 2. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini All 4 Racing, + 1h00min00s
3. Giniel De Villiers (ZAF)/Dirk Von Zitzewitz (DEU), Toyota Hilux, +1h12min31s
4. Mikko Hirvonen (FIN)/Michel Perin (FRA), Mini All 4 Racing, +1h23min51s
5. Leeroy Poulter (ZAF)/Robert Howie (ZAF), Toyota Hilux, +1h33min58s
6. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +1h50mins07s
9. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +2h27min31s

Mini torna in testa alla Dakar. In mezzo alle dune di Fiambala la Dakar 2016 ha preso una nuova piega. Vincitori di una speciale piena di colpi di scena, Stéphane Peterhansel /Jean-Paul Cottret riprendono il comando con un’ora di vantaggio. Attaccando senza tregua, l’equipaggio n°302 si è aggiudicato la 35esima vittoria di tappa in auto nella Dakar.

  • Nuova grande prestazione per la coppia Cyril Despres/David Castera, che ha assistito ancora l’equipaggio Peterhansel/Cottret durante la speciale. Il suo secondo tempo permette di realizzare la settima doppietta delle PEUGEOT 2008 DKR in questa gara.
  • Leader questa mattina, Carlos Sainz e Lucas Cruz hanno perso ogni possibilità di lottare per la vittoria. A 30 chilometri dal traguardo, la traversa che collega il motore al cambio ha ceduto e la vettura dell’equipaggio spagnolo ha raggiunto il bivacco trainata da un camion dell’assistenza Dopo averla ispezionata, i tecnici hanno constatato che, oltre alla rottura della traversa, altri importanti danni collaterali non permettono all’equipaggio di continuare la Dakar 2016. Carlos Sainz e Lucas Cruz erano leader della classifica generale alla partenza di questa tappa, con due vittorie (Tappe 7 e 9).
  • Partito 155esimo stamattina, l’equipaggio Loeb/Elena ha vissuto una nuova tappa problematica. Sono rimasti bloccati a causa di ripetuti spegnimenti del motore, hanno cappottato durante una discesa dalle dune, ma nonostante tutto hanno fatto segnare un convincente quinto tempo nella speciale più rally-raid della Dakar 2016.
  • La speciale è stata interrotta dopo 245 km dei 278 previsti inizialmente, a causa di un rio in piena alla fine del percorso.

Stéphane Peterhansel (PEUGEOT 2008 DKR n°302), vincitore della tappa

« Siamo partiti malissimo. Ci siamo persi al km 32 e abbiamo girato per almeno 15 minuti! Dopo mi sono lanciato a tutta velocità perché pensavo che tutto fosse ormai perduto. Abbiamo corso dei rischi e abbiamo attaccato molto, perché sapevamo che questa tappa era decisiva. Era una vera speciale, complicata dal punto di vista della navigazione, con tratti in fuoripista, solchi… e tutto quello che rende difficile un rally raid. Qui le distanze di tempo possono davvero fare la differenza. Ho forato e mi è sembrato di impazzire! Oggi ho perso un po’ il controllo. Ma quando guidavo, eravamo davvero veloci. Abbiamo fatto un bel passo avanti in classifica generale. E fa bene sapere che Cyril sia subito dietro di noi, per aiutarci si è sacrificato per noi, anche se alla partenza non doveva essere questo il suo intento, è davvero straordinario».

 

Cyril Despres (PEUGEOT 2008 DKR n°321), 2° classificato della tappa

« Abbiamo fatto un buon lavoro di navigazione, David ha fatto un ottimo lavoro sin dall’inizio quando c’erano auto, moto e camion in tutte le direzioni. Sono riuscito a vedere quale poteva essere il ritmo giusto e oggi ho avuto l’impressione che per me sia più facile guidare questa PEUGEOT 2008 DKR della mia Yamaha di due anni fa. Abbiamo guidato fino al CP1 e lì ci siamo assicurati che Carlos e Stéphane fossero davanti. Abbiamo aperto la porta e ripartendo ci siamo bloccati per quattro minuti. E’ così che si impara ! Poi abbiamo visto Carlos in un fiume in mezzo a grossi sassi… »

Sébastien Loeb (PEUGEOT 2008 DKR n°314), 5° classificato della tappa

« Non c’è granché di positivo da trarre da questa giornata. Devo abituarmi. E’ stato difficile, complicato a tutti i livelli anche se seguivamo delle tracce. Per coloro che erano davanti, deve essere stata davvero dura! Eravamo sempre al limite dell’insabbiamento. Il finale è stato un po’ più divertente con le dune. Abbiamo perso 10 minuti a cercare un posto di controllo. Ci siamo anche ribaltati in una duna. Dopo due forature, un ribaltamento, un insabbiamento e l’esserci persi, siamo riusciti comunque a finire quinti! »

Bruno Famin, direttore di Peugeot Sport

« Questa tappa ha mantenuto tutte le sue promesse con colpi di scena a tutti i livelli. Per quanto riguarda il Team Peugeot Total, siamo molto contenti di vedere Stéphane e Jean-Paul in testa. Hanno corso una tappa straordinaria e hanno tratto vantaggio dagli incidenti di cui sono stati vittime i loro avversari, a partire da Carlos, vittima di un’avaria meccanica che non sappiamo se è dovuta a un urto o meno. Vorrei segnalare anche lo straordinario secondo posto di Cyril Despres/David Castera che sono stati gli angeli custodi di Stéphane e Jean-Paul. Giornata straordinaria anche per Sébastien Loeb/Daniel Elena in una tappa tipica della Dakar».

 

 

Classifica provvisoria della Tappa 13 (Belén-La Rioja)

  1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 3h58min32s 2. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +5min40s
3. Vladimir Vasilyev (RUS)/Konstantin Zhiltsov (RUS), Toyota Hilux, +12min56
4. Nani Roma (ESP)/Alex Haro Bravo (ESP), Mini All 4 Racing, +14min33s
  2. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +17min40s

Classifica generale provvisoria dopo la Tappa 13
1. Stéphane Peterhansel (FRA)/Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, 32h44min59s 2. Nasser Al-Attiyah (QAT)/Matthieu Baumel (FRA), Mini All 4 Racing, + 1h00min00s
3. Giniel De Villiers (ZAF)/Dirk Von Zitzewitz (DEU), Toyota Hilux, +1h12min31s
4. Mikko Hirvonen (FIN)/Michel Perin (FRA), Mini All 4 Racing, +1h23min51s
5. Leeroy Poulter (ZAF)/Robert Howie (ZAF), Toyota Hilux, +1h33min58s
6. Cyril Despres (FRA)/David Castera (FRA), PEUGEOT 2008 DKR, +1h50mins07s
9. Sébastien Loeb (FRA)/Daniel Elena (MC), PEUGEOT 2008 DKR, +2h27min31s

303 SAINZ Carlos (spa) CRUZ Lucas (spa) from Team Peugeot Total in action during the Rally Dakar 2016 Argentina,  Bolivia, Etape 9 / Stage 9, Belen - Belen,  from  January 12, 2016
303 SAINZ Carlos (spa) CRUZ Lucas (spa) from Team Peugeot Total in action during the Rally Dakar 2016 Argentina, Bolivia, Etape 9 / Stage 9, Belen – Belen, from January 12, 2016