Il problema della sosta: tanti mezzi, pochi posti.

0
27
Sosta camion

Nella parte settentrionale dell’Italia sono presenti numerosi stalli dove i camionisti possono sostare per trovare ristoro e per adempiere ai regolamenti delle leggi vigenti; tuttavia, sebbene i parcheggi non manchino, il numero di posteggi è sempre meno adeguato all’ingente mole di veicoli commerciali che percorre le strade e le autostrade. Sosta CamionNella scelta di un posteggio numerosi sono i fattori da considerare: uno tra i più importanti, in virtù del crescente numero di furti e rapine, è la presenza di un servizio di vigilanza che sorvegli sui veicoli durante la sosta. Le regioni meglio attrezzate, secondo il nostro sondaggio, sono la Lombardia ed il Piemonte, dove spiccano i due ampi ed attrezzati parcheggi realizzati dalla FAI Service ad Asti e a Brescia.

In particolare, il Truck Centre FAI di Villanova d’Asti è un pioniere nella sua categoria, subito seguito dall’Autoparco Brescia Est, un moderno ed ampio stallo dove gli autotrasportatori possono sostare in tutta tranquillità beneficiando di un’ampia serie di servizi.  Certamente, non tutti gli autotrasportatori possono raggiungere gli stalli uscendo dalle autostrade, dovendo fare i conti con il tempo a loro disposizione e con le necessità di rispettare una tabella di marcia: l’alternativa è, quindi, rappresentata dalle stazioni di servizio autostradali, attrezzate sempre meglio con dei veri e propri ristoranti e con servizi di prima classe.

Sosta CamionTuttavia è proprio in queste sedi che i camionisti possono stare meno tranquilli: le aree di sosta notturna negli impianti autostradali, infatti, sono gli obiettivi principali di bande di ladri che operano soprattutto tagliando il telone di copertura ed asportando la merce. In particolar maniera la situazione è grave in Liguria, dove da anni le aziende chiedono che vengano allestiti degli autoparchi per ricoverare i loro veicoli durante le soste obbligatorie lungo il percorso.

Sotto la lente d’ingrandimento è inoltre finita la situazione che ogni anno diventa più insostenibile a Savona: gli autotreni, infatti, per rispettare i divieti di circolazione sostano lungo lo svincolo che porta all’autostrada paralizzando il traffico e creando disagi agli automobilisti e agli altri utenti della rete stradale. Le uniche aree attrezzate si trovano a Ventimiglia, con un autoporto da 80 posti, e a Vezzano Ligure (La Spezia) dove la struttura Autoparco Sosta Sicura garantisce 250 posti. Strana la situazione della Valle d’Aosta: nonostante la regione sia un importante punto di transito per le merci tra l’Italia e la Francia, si osserva una carenza di strutture. A questo fa eccezione l’Autoporto di Aosta che può ospitare sessanta autoarticolati. Inutile ricordare che, oltre a giovare alla salute del conducente, queste soste sono obbligatorie per legge; e viste le tragedie consumatesi negli ultimi anni sulle strade Italiane, le forze dell’ordine sono sempre più attente a controllare che gli utenti dell’asfalto rispettino quanto prescritto dalle norme.