RENAULT TRUCKS GAMMA T

RENAULT GAMMA T. Gamma T tra le spiagge e i musei del D-Day. In Renault sostituisce Magnum e Premium, una vera rivoluzione. In Normandia ci è stato dato modo di provare, nella zona di Blainville sur Orne, storico stabilimento SAVIEM, la nuova gamma Lunga Distanza di Renault Trucks: la gamma T. Ricordo che quando leggerete la rivista debutterà la gamma K da cantiere e, poco dopo tutte le altre.

Per Renault una vera rivoluzione sostituendo l’ultra ventennale Magnum (anche il Premium nei mercati Euro 6), vera icona del design: fu realizzato da Marcello Gandini, lo stesso della Lamorghini Miura. Visto su strada è assai diverso da come è in fotografia, tuttavia aspettiamo qualche colore che liberi le forme, perché il marrone (con toni di verde) scelto per il lancio è molto scuro e come tutti i colori scuri e i non pastelli rendono difficile la percezione delle forme. La cabina si presenta bene… unica (in larghezza diverse profondità e altezze), ma larga anteriormente 235 cm; 250 posteriormente, parabrezza inclinato di 12°, è tutto arrotondato.

RENAULT GAMMA T. Gamma T tra le spiagge e i musei del D-Day. In Renault sostituisce Magnum e Premium, una vera rivoluzione
RENAULT GAMMA T. Gamma T tra le spiagge e i musei del D-Day. In Renault sostituisce Magnum e Premium, una vera rivoluzione
RENAULT GAMMA T. Gamma T tra le spiagge e i musei del D-Day. In Renault sostituisce Magnum e Premium, una vera rivoluzione
RENAULT GAMMA T. Gamma T tra le spiagge e i musei del D-Day. In Renault sostituisce Magnum e Premium, una vera rivoluzione

Insomma una forma a metà tra stretta e larga senza sacrificare niente al comfort (è vero, abbiamo provato, anche se non c’è più il pavimento del Magnum), e consentendo un significativo miglioramento aerodinamico.

Nonostante la modernità del disegno cabina, qualche fruscio arriva dagli specchi obbligatori e dall’aletta parasole (che non è obbligatoria e conviene togliere costa lo 0,5% di consumi). Per il resto il veicolo è confortevolissimo e l’abbinamento motore cambio ci pare quanto mai azzeccato (ma aspettiamo di avere uno a disposizione in Italia).

Dispone di un letto estensibile e di un altro sopra, trasformabile in un armadietto supplementare. Il tunnel motore è stato abbassato a 200 mm e, nella versione con pavimento piano, sparisce del tutto. Il posto di guida è equipaggiato con sedili, disegnati da Recaro per Renault Trucks. La plancia di bordo con display centrale da 7″ – il più largo del mercato – fa di tutto ed esiste la possibilità di modificare l’ubicazione dei pulsanti sulla plancia di bordo. Tutto appare molto ergonomico e di qualità, anche se va ricordato che quelle provate sono ancora preserie.

Una cabina T, già nel colore finale, ormai pronta alla “bardatura” nello stabilimento di Blainville sur Orne (ex SAVIEM) in Normandia.
Una cabina T, già nel colore finale, ormai pronta alla “bardatura” nello stabilimento di Blainville sur Orne (ex SAVIEM) in Normandia.

Per quel che riguarda i motori, il Renault Trucks T è dotato degli Euro 6 DTI 11 e DTI 13 (fino a 520 CV, potenze e coppie cambiano assai poco dalle versioni Euro 5 di Premium e Magnum). Il cambio automatizzato Optidriver, di serie su tutta la gamma, ha un nuovo software di gestione d’innesto dei rapporti. Il T è provvisto poi del nuovo sistema di gestione dell’aria compressa: Electronic Air Control Unit (EACU, anche qui qualche frazione di punto di risparmio), di una pompa dello sterzo con portata variabile per consumare meno nella marcia autostradale e di una capacità di gasolio che può arrivare fino a 1475 litri.

Il risultato finale è senza dubbio di livello, un veicolo assai silenzioso, confortevole e con ampi spazi, disponibile con una varietà di cabine. È in vendita da noi da subito.

Resta, naturalmente, lo shock del Magnum: che lo odi o lo ami, fa parte dal 1990 (23 anni!) del panorama stradale, ma pensate che discende da un progetto assai più vecchio noto come V.I.R.A.G.E.S. che è l’acronimo di “Vehicule Industriel de Recherche Ameliorant la Gestion de l’Energie et de la Securitè”… prototipo già allora con cambio automatizzato e attenzione ai consumi. Che piaccia o no il Renault T, il Magnum rimarrà nel cuore di molti.

Per quel che riguarda i motori, il Renault Trucks T è dotato degli Euro 6 DTI 11 e DTI 13 (fino a 520 CV, potenze e coppie cambiano assai poco dalle versioni Euro 5 di Premium e Magnum).
Per quel che riguarda i motori, il Renault Trucks T è dotato degli Euro 6 DTI 11 e DTI 13 (fino a 520 CV, potenze e coppie cambiano assai poco dalle versioni Euro 5 di Premium e Magnum).

Renault_Trucks_T_Long_Haul_Days_2

Il cambio automatizzato Optidriver, di serie su tutta la gamma, ha un nuovo software di gestione d’innesto dei rapporti. Il T è provvisto poi del nuovo sistema di gestione dell’aria compressa: Electronic Air Control Unit (EACU, anche qui qualche frazione di punto di risparmio), di una pompa dello sterzo con portata variabile per consumare meno nella marcia autostradale e di una capacità di gasolio che può arrivare fino a 1475 litri
Il cambio automatizzato Optidriver, di serie su tutta la gamma, ha un nuovo software di gestione d’innesto dei rapporti. Il T è provvisto poi del nuovo sistema di gestione dell’aria compressa: Electronic Air Control Unit (EACU, anche qui qualche frazione di punto di risparmio), di una pompa dello sterzo con portata variabile per consumare meno nella marcia autostradale e di una capacità di gasolio che può arrivare fino a 1475 litri