SCANIA E IL “MUSEO SU RUOTE”

0
1628

Il Museo su Ruote di SCANIA include ventidue tappe da nord a sud e oltre 10.000 studenti coinvolti per educare all’uso consapevole delle risorse (a cominciare dal denaro) e per lottare contro gli sprechi.

Questo è l’obiettivo di S.A.V.E. Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza, un progetto itinerante rivolto alle scuole primarie e secondarie, realizzato dal Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania, con la collaborazione di Intesa Sanpaolo. Il tour si svolge a bordo di un veicolo Scania di ultima generazione, equipaggiato come un museo del risparmio in miniatura. Partito il 5 ottobre scorso da Piazza Castello a Milano, il Museo su Ruote si fermerà a Pesaro dal 29 al 31 ottobre, in concomitanza con la celebrazione della Giornata Mondiale del Risparmio.

Il SAVE Discovery Truck è un camion con semirimorchio, allestito come un vero e proprio laboratorio interattivo, grazie all’esperienza del Museo del Risparmio di Torino. A bordo tutto è pensato per trasmettere con un approccio ludico le conoscenze alla base dell’alfabetizzazione finanziaria e dell’economia circolare, con l’obiettivo di favorire l’acquisizione di comportamenti virtuosi da parte dei cittadini di domani.

Il tour del Museo su Ruote attraverserà l’Italia da nord a sud, farà tappa in 8 regioni, con particolare attenzione alle zone colpite dal terremoto del 2016. L’iniziativa coinvolgerà oltre 10.000 studenti delle scuole primarie e secondarie, che saliranno a bordo per affrontare il tema della scarsità delle risorse, a cominciare dal denaro, e per riflettere sull’importanza di impegnarsi nella lotta contro gli sprechi. Tre i percorsi tematici proposti, oltre ai laboratori dedicati alla sostenibilità e all’economia circolare curati dal Museo del Risparmio e frutto di una condivisione con il BEI Institute e Scania. Il truck farà tappe settimanali, fermandosi tre giorni in ogni città del tour (elenco nell’ultima pagina). L’evento finale sarà a Roma, nell’aprile 2019.

“Vogliamo coinvolgere gli studenti sui temi del risparmio e della sostenibilità – spiega Gian Maria Gros-Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo – Il risparmio è un atto di libertà, perché permette di realizzare i propri progetti, favorendo lo sviluppo economico. Allo stesso modo, le azioni che caratterizzano un sistema di economia circolare, ossia l’uso consapevole delle risorse e il loro riuso nel ciclo produttivo, favoriscono la crescita e la sua sostenibilità nel futuro”.

Sottolinea Franco Fenoglio, Presidente di Italscania: “Siamo molto orgogliosi di essere tra i promotori di questo progetto dedicato alle nuove generazioni, presto chiamate ad assumere comportamenti e a prendere decisioni determinanti per il futuro del nostro Pianeta. Siamo consapevoli del fatto che il settore dei trasporti ha grandi responsabilità nel guidare il cambiamento verso un futuro maggiormente sostenibile, proprio per questo siamo costantemente impegnati nel promuovere progetti concreti di educazione e sensibilizzazione ai temi della sostenibilità”.

“Mi fa molto piacere che la BEI con l’EIB Institute sia uno degli attori del progetto di realizzazione del primo museo su ruote – spiega Dario Scannapieco, Vice Presidente Banca Europea degli Investimenti – Dedichiamo un’attenzione crescente ai temi della sostenibilità e della ricaduta sociale degli investimenti che finanziamo, e sosteniamo numerose iniziative di diffusione della cultura dell’impact investing e diffusione della conoscenza in materie finanziarie. Anche cosi contribuiamo a produrre un impatto positivo sulla vita dei cittadini europei”.

Perché mettersi in viaggio

Il progetto Museo su Ruote prende vita dalla consapevolezza che la diffusione delle conoscenze economiche di base nel nostro Paese è estremamente modesta e che occorra quindi una maggiore circolazione di concetti, idee, stimoli. Per la stessa ragione, nel 2017, il Ministero dell’Istruzione e dell’Università e della Ricerca e il Ministero dell’Economia e delle Finanze hanno creato un Comitato volto alla diffusione dell’educazione finanziaria.

L’Italia, inoltre, mostra forti ritardi anche sul fronte della sostenibilità. Motivo che ha spinto, nel novembre 2017, il Ministero dello Sviluppo Economico e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare a presentare il documento di posizionamento strategico sul tema dell’economia circolare, in continuità con gli impegni adottati nell’ambito dell’Accordo di Parigi e dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.

Date queste premesse, Museo del Risparmio, BEI Institute e Scania hanno messo insieme le loro risorse e competenze al servizio di un obiettivo comune: rendere accessibile alle future generazioni le conoscenze di base necessarie per una gestione consapevole delle risorse materiali e finanziarie, a sostegno di una progettualità che trasformi lo scarto in valore, il risparmio in investimento consapevole, la tecnologia in strumento d’impatto positivo sull’ambiente e sul benessere della società.

I promotori del Museo su Ruote

– Museo del risparmio
Il Museo del Risparmio è un’iniziativa di edutainment unica nel suo genere. Nasce nel 2012 a Torino per diffondere l’alfabetizzazione finanziaria attraverso materiali audiovisivi e interattivi, come filmati, interviste, animazioni teatrali, videogiochi, in grado di soddisfare la curiosità e il bisogno di approfondimento dei visitatori. La sua offerta educativa si basa sulla contaminazione dell’economia con la letteratura, il cinema e il teatro per stimolare curiosità e apprendimento presso un pubblico diversificato di adulti, adolescenti e bambini. I visitatori, 6.214 nel 2013, sono saliti a 10.900 nel 2017. Inoltre, ogni anno, oltre 2.000 persone frequentano le attività extra-museali: convegni, conferenze, presentazioni di libri, mostre temporanee. Il Museo è un progetto interamente finanziato da Intesa Sanpaolo.

– Bei Institute
Il BEI Institute è parte del BEI Group, Banca Europea per gli Investimenti e Fondo Europeo per gli Investimenti. In linea con l’operato della BEI, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi dell’Unione supportando con borse di studio e sponsorship, progetti d’investimento nel settore dell’educazione e della ricerca, soprattutto nel campo dell’economia applicata. I progetti selezionati concorrono all’integrazione europea, allo sviluppo equilibrato e alla coesione economica e sociale dell’Unione, attraverso un’economia innovativa basata sulla conoscenza. Il BEI Institute è fortemente impegnato nella riduzione dell’impatto ambientale, favorisce e incoraggia l’azione sociale, etica e ambientale positiva delle imprese.

Scania Italia
Parte della multinazionale Scania, leader mondiale nella fornitura di soluzioni di trasporto, Scania Italia offre soluzioni all’avanguardia orientate a un trasporto sostenibile, con l’obiettivo di ridurre al minimo consumi ed emissioni e contrastare l’inquinamento atmosferico. Consapevole della propria responsabilità sociale opera secondo alcuni valori fondamentali, tra cui l’integrità, sostenibilità, eliminazione degli sprechi. Offrendo soluzioni su misura che consentano agli operatori di aumentare l’efficienza e le prestazioni, riducendo al tempo stesso l’impatto sull’ambiente, Scania svolge un ruolo importante nell’ecosistema raggiungendo la leadership nel settore del trasporto sostenibile nel presente e, al contempo, ponendo le basi per fare del mondo un luogo più sostenibile nel futuro.

Le tappe del Tour

Città di arrivo Giorni di attività Regione
Pesaro 29-31 Ottobre 2018 Marche
Ancona 6-8 Novembre Marche
Perugia 13-15 Novembre Umbria
Terni 20-22 Novembre Umbria
Ascoli Piceno 27-29 Novembre Marche
L’Aquila 4-6 Dicembre Abruzzo
Pescara 11-13 Dicembre Abruzzo
Isernia 8-10 Gennaio 2019 Molise
Campobasso 15-17 Gennaio Molise
Andria 22-24 Gennaio Puglia
Brindisi 29-31 Gennaio Puglia
Taranto 5-7 Febbraio Puglia
Matera 12-14 Febbraio Basilicata
Potenza 19-21 Febbraio Basilicata
Salerno 26-28 Febbraio Campania
Benevento 5-7 Marzo Campania
Caserta 12-14 Marzo Campania
Frosinone 19-21 Marzo Lazio
Latina 26-28 Marzo Lazio
Pomezia 2-4 Aprile Lazio
Roma 9-11 Aprile Lazio