Scania S500 – Test

Scania S500 – Test

Scania S500 – Test – Efficienza, comfort, praticità e potenza, questi sono gli assi nella manica del nuovo Scania S500

Dovendo riprogettare tutta la gamma della Serie S, il costruttore svedese si è concentrato su tutti quegli aspetti che influenzano maggiormente i viaggi a lungo raggio: l’efficienza di marcia, il comfort a bordo e la praticità d’utilizzo.

Plasmato dal vento

Scania S500

La nuova famiglia “New Generation” di trattori stradali del Grifone, della quale lo Scania S500 oggetto della nostra prova fa parte, vanta infatti un aspetto robusto, elegante e lineare. In grado quindi da un lato di catturare fin da subito l’attenzione dei passanti e dall’altro lato di ridurre al minimo la resistenza aerodinamica che le proprie superfici generano nel fendere l’aria. Sia gli spoiler che le superfici aerodinamiche laterali sono state modificate rispetto alla precedente generazione così da ridurre ulteriormente la rumorosità dell’aria e il consumo di carburante.

Indiscutibile qualità

Scania S500

Se negli esterni a farne da padrone è l’efficienza, negli interni regna sovra il comfort, una caratteristica sicuramente non trascurabile nei viaggi a lungo raggio che questi mezzi pesanti sono soliti affrontare. Appena saliti a bordo non passa di certo inosservata la prima vera novità rispetto al passato e cioè il pianale piatto della cabina che ora offre ancora maggiore spazio, mobilità e visibilità sia anteriore che laterale. Le numerose regolazioni di sedile e volante e il grosso e comodo letto da 800 mm (materasso in schiuma e monne Bonnell) si adattano alle esigenze di qualsiasi autista offrendo un comfort degno di nota. La nuova plancia, non più avvolgente ma lineare in stile automobilistico, vanta numerosi e utili comandi ben organizzati sulla plancia e a portata di mano.

Scania S500

I numerosi vani portaoggetto sono disposti nella parte posteriore sotto e sopra il letto singolo e nella parte anteriore sopra il parabrezza e sotto la parte centrale della plancia di comando. La capienza di alcuni di questi vani è tale da permettere di ospitare persino un frigorifero o un freezer per riporre le cibarie più delicate. Mentre la vita a bordo è resa ancor più confortevole grazie all’ottimo lavoro di isolamento termico e acustico, alle nuove sospensioni pneumatiche per telaio e cabina (riducono le vibrazioni incrementando la manovrabilità e la stabilità del mezzo), al nuovo ammortizzatore di smorzamento del dondolio (per una cabina più morbida ma meno ondeggiante) e ai nuovi sistemi di climatizzazione e riscaldamento (garantiscono sempre il clima ideale a bordo indipendentemente dalle condizioni esterne).

Potente ma docile

Scania S500

A spingere il nuovo Scania S500, un trattore 4×2 a cabina S alta (A4x2NB), è preposto un motore da 13 litri 6 cilindri in linea da 500 CV e 2550 Nm. Completamente nuovo dal punto di vista degli iniettori con pressioni d’iniezione modificate e delle camere di combustione con profili ottimizzati, il moderno propulsore rinuncia all’EGR e alla turbina a geometria variabile in luogo di un intenso utilizzo del catalizzatore SCR con AdBlue e di una turbina a geometria fissa. Grazie a queste scelte progettuali e all’adozione di catalizzatore SCR, filtro DPF e riscaldatore, il moderno propulsore è risultato più economico e parco nei consumi di carburante pur rispettando la severissima normativa antinquinamento Euro 6.

Scania S500

Ma la vera novità risiede tutta nel nuovo cambio automatico Opticruise di quinta generazione a 12 rapporti con il nuovo software di gestione della catena cinematica denominato Scania Active Powertrain Control. Questo fulmineo cambio a comando elettrico senza overdrive adotta nuovi rapporti con spaziatura ottimizzata e innesti del cambio velocizzati grazie a un nuovo sistema frenante dell’albero secondario. Nello specifico questo sistema è formato da un pistone e da un cilindro pressurizzato ad aria che agiscono su una frizione a sei dischi in bagno d’olio calettata sull’albero secondario che, quando accoppiata, agisce da freno multidisco (150 Nm) e frena l’albero secondario esattamente nel momento in cui si cambia marcia così da rallentarlo rapidamente e ridurre l’inerzia di tutto il sistema indipendentemente dal regime del motore. Agendo in questo modo il nuovo cambio evita i contraccolpi in scalata, riduce le tempistiche di cambio marcia, mantiene alta la pressione del turbo e garantisce cambiate più dolci e una fluidità senza paragoni. All’innovativo cambio è stato inoltre affiancato un robusto e ottimizzato assale posteriore corredato di differenziale con sistema di bloccaggio per i terreni scivolosi; un freno motore sulle valvole di scarico in grado di generare una potenza frenante di 256 kW e un Retarder idraulico capace di garantire ben 500 kW di potenza e 4100 Nm di coppia frenante.

Multa? No grazie!

Scania S500

Una meccanica che, assieme alla silhouette estetica fortemente votata all’aerodinamica, ha permesso agli ingegneri e progettisti di Södertälje di ottenere un “veicolo commerciale pesante” capace di ridurre il TCO (Total Cost of Ownership) e aumentare il profitto dell’azienda. Questi due obiettivi passano certamente dalla riduzione dei consumi, un risultato che il nuovo Scania S500 promette di raggiungere grazie ad alcuni importanti sistemi: lo Scania Active Prediction, il Cruise Control Adattivo e le funzioni Eco-Roll o Pulse and Glide. Merito, infatti, del Cruise Control adattivo, predittivo e intelligente, il nuovo Scania S500 è in grado non solo di valutare l’arrivo di una salita o una discesa ma anche di adottare la giusta strategia per affrontare queste due situazioni riducendo al minimo il consumo di carburante.

Scania S500

A questo lo Scania Active Prediction aggiunge la possibilità di affrontare la discesa con il cruise control inserito evitando di superare la velocità massima impostata nel limitatore per un tempo superiore ai 35 secondi, così da evitare la possibilità di una sanzione amministrativa. Basandosi inoltre sul pieno supporto topografico offerto dalle mappe satellitari e dall’antenna GPS, lo Scania Active Prediction è in grado di affiancare la strategia Eco-Roll con altre due funzioni denominate Pulse and Glide. Queste due funzioni prima accelerano (Pulse) leggermente il veicolo per acquisire energia e sufficiente inerzia per garantire almeno 10 secondi di Eco-Roll e subito dopo scollegano il cambio mandando il motore a regime minimo e lasciano letteralmente “planare” (Glide) ovvero scorrere in Eco-Roll il veicolo così da ottenere un buon beneficio in termini di consumo di carburante.

Sa sempre cosa fare

Scania S500

Come detto in precedenza ci siamo messi alla guida del nuovo Scania S500 in configurazione 4×2 con cabina alta. Spinto dal un motore sei cilindri in linea da 13 litri, 500 CV e 2550 Nm, lo Scania S500 affronta senza problemi a pieno carico anche le più ripide rampe di accesso alle tangenziali o alle comuni autostrade, restituendo una enorme capacità di accelerare, sinonimo che anche sui percorsi collinari o montani questo trattore stradale non avrà alcun problema. Naturalmente buona parte del lavoro è fatto dall’ottimo cambio Opticruise a 12 rapporti che, grazie alle migliorie apportate, garantisce sempre cambiate ultrarapide, fluide e senza interruzione del flusso di potenza. Anche il Cruise Control adattivo e lo Scania Active Prediction con funzioni Eco-Roll, Pulse e Glide optano sempre per la giusta strategia così da calcolare in maniera perfetta la velocità da mantenere senza eccedere i limiti di legge, ridurre i consumi e far veleggiare il più possibile il mezzo sfruttandone l’inerzia, a tutto vantaggio dell’economia di esercizio.

Scania S500

Rispetto alla precedente generazione il salto maggiore è stato fatto in termini di insonorizzazione e filtraggio delle buche del manto stradale. L’ottimo lavoro eseguito sulle sospensioni pneumatiche di cabina e sedile conducente restituisce ora un veicolo nettamente più confortevole e silenzioso, risultati che non vanno a discapito della stabilità e sicurezza di marcia che, grazie alla nuova sospensione anteriore, risultano ora ancora più elevate. Degno di nota anche la migliore visibilità e il maggiore spazio a bordo offerti dalla nuova cabina a fondo piatto, migliorie che ben si affiancano al già ottimo impianto di climatizzazione restituendovi un viaggio in totale comfort e nel più assoluto relax.