Per Timocom il 2016 ha chiuso benissimo per i carichi

Per Timocom il 2016 ha chiuso benissimo per i carichi

Per Timocom il 2016 ha chiuso benissimo per i carichiPer Timocom il 2016 ha chiuso benissimo per i carichi. Barometro dei trasporti: un inverno a pieno carico. TimoCom registra, per la prima volta, più carichi che mezzi nel 4° trimestre del 2016.Nel 4° trimestre il Barometro dei trasporti TimoCom ha riportato un rapporto carichi/mezzi di 53:47. Questo è stato un risultato davvero sensazionale, poiché TimoCom ha registrato per la prima volta, nell’ultimo trimestre, un surplus di carichi.

Il 3° trimestre si era chiuso con una quota di carichi del 61 %, la più alta del trimestre e dell’intero anno. E, anche se, nei mesi successivi non si è più registrata una quota di carichi così elevata, questa ha continuato a essere la più alta di sempre. In tutti e tre i mesi, infatti, è stata raggiunta la soglia del 50 %, mantenendo così il livello del trimestre precedente, il migliore del 2016.

Tre mesi di surplus di carichi nel 4° trimestre
Il portavoce di TimoCom Marcel Frings, nel terzo rapporto trimestrale sul Barometro dei trasporti del 2016 aveva previsto un autunno d’oro. Le cifre attuali dimostrano che le sue previsioni erano giuste. Nell’ottobre 2016, infatti, è stato registrato il 59 % di carichi in rapporto al 41 % di mezzi di trasporto.

Restava solo da vedere, se nel mese di novembre, sulla base dell’andamento degli anni precedenti, questi valori avrebbero subito un calo. Inizialmente questo timore si è concretizzato, ma l’autunno eccezionale ha permesso alla percentuale di carichi del mese di novembre 2016 di mantenersi, comunque, al 50 %. Si può notare con particolare interesse che sono ben 12 punti percentuali di carichi in più rispetto al 2014 e al 2015. L’anno scorso i consumatori si sono mossi prima e hanno iniziato provveduto in anticipo agli acquisti di Natale? Probabile. Anche nel mese di dicembre, però, si è continuato a consumare in grande quantità.

Se il mese di novembre 2016 era stato già ricco di carichi, la percentuale di carichi è aumentata ulteriormente a dicembre, raggiungendo il 51 %. Marcel Frings illustra quali sono i motivi alla base di un quarto trimestre del 2016 così vigoroso: “L’anno è terminato senza neve e questo ha garantito il trasporto di carichi senza problemi meteorologici. Inoltre, la cadenza delle festività in coincidenza dei fine settimana ha favorito la produzione e il commercio, senza così pregiudicare i processi lavorativi in corso.

Previsioni positive per il 2017
In complesso, il 2016 è stato un anno ricco di carichi, nonostante l’inizio piuttosto tranquillo. A partire dall’inizio della primavera, in ogni trimestre si è registrato un surplus dei carichi rispetto ai mezzi. Nel computo finale, il 2016 presenta un rapporto carichi/mezzi di 48:52, che è più vicino all’ottimo risultato del 2015 (46:54).

Cos’ha in serbo, però, il nuovo anno per l’economia e la logistica? Marcel Frings è assolutamente ottimista: “Secondo diverse previsioni, anche il 2017 sarà un anno di crescita. Ci sono, però, dei rischi come le elezioni nei Paesi Bassi, in Francia e in Germania, nonché gli sviluppi politici generali. Non si può fare altro che attendere e vedere se questi eventi avranno delle ripercussioni decisive sull’economia”.