Timocom per l’Italia

Timocom per l’Italia

Timocom per l’Italia. Tommaso Magistrali, Country Manager ed esperto dell’Italia per TimoCom del mercato italiano ci parla dei recenti successi, di responsabilità sociale e del futuro del settore. Ai fini di promuovere lo scambio d’informazioni all’interno del mondo del trasporto, TimoCom ha sviluppato diverse iniziative, tra le quali vi è una serie di interviste “in-house” con gli specialisti dei singoli mercati nazionali. Qui di seguito, l’intervista con Tommaso Magistrali, Country Manager ed esperto dell’Italia per TimoCom. Timocom per l’Italia.

 

TimoCom ha lanciato nel novembre 2014 Ri+carica l‘Italia!, una campagna con un chiaro messaggio sociale. Come è stata accolta dal mondo del trasporto italiano? Quali sono stati i riscontri?

La campagna è presente, ormai da oltre un anno, sui social media e sulle principali riviste di settore. Abbiamo presentato il tema anche alla fiera Transpotec, lo scorso anno a Verona, poiché il messaggio della campagna è, per noi, di estrema importanza: ogni trasportatore, ogni padroncino, ogni autista apporta un prezioso contributo al futuro e all’economia italiana. Viaggio dopo viaggio, carico dopo carico. Il lavoro da loro svolto è meritevole di rispetto e va visto come ben più che una semplice attività d’impresa: senza trasporto, infatti, non funzionerebbe più niente.

Per tornare alla domanda: il riscontro è stato buono, in quanto molti si sono potuti identificare con il messaggio della campagna. Lo si vede dai selfie caricati sul nostro sito o dal numero di adesivi che i nostri clienti ci hanno ordinato per i loro camion. Ad oggi ci sono circa 800 mezzi che circolano sulle strade d’Italia con il logo della nostra campagna sul portellone posteriore. Visti i risultati e, considerato che il messaggio della campagna è sempre di attualità, abbiamo deciso di proseguire anche per tutto il 2016 con “Ri+carica l’Italia!”.

Inoltre, dal 17 al 20 marzo esporremo alla fiera TRASPO DAY di Capua, in provincia di Caserta. È la prima volta che esponiamo così a sud e siamo ansiosi di poter incontrare di persona i trasportatori della regione. Ovviamente, per chi verrà a trovarci al nostro stand, ci sarà anche un adesivo da ritirare!

 

Oltre ai riscontri nel mondo del trasporto e sui social media, la campagna Ri+carica l’Italia! ha portato qualcosa di buono anche a TimoCom. Ci sono stati degli effetti per quanto riguarda il numero delle offerte di carico sul mercato nazionale?

Nel corso del 2015 siamo riusciti ad acquisire 300 nuovi clienti in Italia. Relativamente alle offerte nazionali, abbiamo chiuso l’anno con il record di 180.000 carichi. Per capirci meglio: stiamo parlando unicamente di offerte sulla relazione stradale Italia-Italia. A livello di offerte internazionali, ovviamente i numeri sono molto superiori.

Si tratta, insomma, di una situazione win-win. Se la clientela di TimoCom cresce, aumenta anche il bacino di offerte di carichi e mezzi a disposizione dei clienti di TimoCom. Questo significa, dunque, maggiore possibilità di scelta e maggiori chance di ottenere un incarico di trasporto. Di una cosa siamo certi: noi stiamo bene, solo se i nostri clienti stanno bene.

Anche quest’anno TimoCom ha diverse novità da presentare. Quali saranno?
Abbiamo chiuso il 2015 con il botto, presentando il TimoCom Messenger, una rivoluzione per la comunicazione nel mondo del trasporto. Grazie al Messenger, i nostri clienti possono risparmiare tempo e denaro. Quest’anno abbiamo ulteriormente rafforzato la connessione della borsa carichi con il nostro strumento di tracking, per garantire ai nostri clienti ancora maggiore efficienza nell’uso della nostra piattaforma.

Per i prossimi mesi, abbiamo in cantiere ancora diverse di queste piccole innovazioni, realizzate sulla base dei feedback inviatici dai nostri clienti. Inoltre, nell’anno in corso, metteremo a disposizione della nostra clientela un sistema professionale di gestione dei documenti.

Quali sono le aspettative per i prossimi mesi dell’autotrasporto italiano?

 Anche il 2016 non sarà sicuramente un anno facile per il settore. Ma, nonostante l’incertezza che grava sull’economia italiana, ci auguriamo che il trend positivo registrato nel 2015 si confermi anche quest’anno. Personalmente, vedo un enorme potenziale di crescita nell’export internazionale. Infatti, i trasporti dall’Italia verso il nord Europa vengono ancora, di regola, effettuati da aziende straniere.

Per questo motivo, non posso che consigliare l’utilizzo della piattaforma TimoCom. Oltre alle 180.000 offerte di carico annue sul mercato nazionale, TimoCom è il punto d’incontro del trasporto e della logistica europei, dove incontrare nuovi potenziali partner d’affari. Qualcuno magari si starà chiedendo „tutta Europa“? È sufficiente guardare un attimo i nostri numeri. Attraverso la piattaforma di TimoCom vengono scambiate, ogni giorno, fino a mezzo milione di offerte di carichi e mezzi. Basti questo, per dare un’idea del potenziale a disposizione dei nostri clienti. Insomma, anche per chi voglia affacciarsi alla ribalta del trasporto internazionale, il potenziale per ri+caricare, con TimoCom c’è!

 

Tommaso Magistrali, Country Manager ed esperto dell’Italia per TimoCom. del mercato italiano ci parla dei recenti successi, di responsabilità sociale e del futuro del settore
Tommaso Magistrali, Country Manager ed esperto dell’Italia per TimoCom del mercato italiano ci parla dei recenti successi, di responsabilità sociale e del futuro del settore