Toyota Hilux

Toyota Hilux

L’ultima generazione del Toyota Hilux si presenta in una veste che, se da un lato offre un design rinnovato e più moderno, dall’altro riconferma le doti di qualità, di durata e di affidabilità che lo hanno reso celebre nel tempo. Si parte dal suo nuovo telaio che vede un pianale rinforzato ed una maggiore capacità di traino grazie alla rigidità torsionale incrementata del 20%. L’interno riflette lo stile degli esterni e offre agli occupanti una serie di accorgimenti per migliorare la qualità della vita: ad esempio, la consolle centrale dominata dal touch-screen da sette pollici riunisce tutte le funzioni principali all’interno di un unico strumento.Il sistema di sospensioni vede all’anteriore uno schema a doppio braccio oscillante per una perfetta direzionalità, mentre posteriormente il gigante del Giappone ha optato per un sistema di molle a balestra che offre una ottima versatilità ed una notevole semplicità progettuale e manutentiva. L’Hilux, vale la pena ricordarlo, è commercializzato con le tre configurazioni di cabina: single cab, extra cab e double cab, essendo quest’ultima la versione più spaziosa.


PERFORMANCE ED EFFICIENZA

Toyota Hilux Pickup

Al di sotto del cofano del Toyota Hilux trova spazio un motore 2.4 D-4D alimentato a gasolio che unisce una elevata coppia erogata a consumi di carburante contenuti. Il costruttore giapponese dichiara, infatti, emissioni tra i 177 ed i 211 grammi per chilometro. Il motore è progettato per essere accoppiato sia ad un cambio meccanico a sei marce che ad una trasmissione automatica concepita per offrire un eccellente comfort di marcia. Per permettere al conducente di personalizzare il temperamento del proprio pick-up, Toyota Hilux propone il Drive Mode Switch, un dispositivo che permette al guidatore di scegliere tra le modalità ECO e POWER: la modalità ECO riduce il consumo di combustibile, mentre la modalità POWER offre al guidatore una maggiore risposta al pedale dell’acceleratore per una più emozionante esperienza di guida.


LA TRADIZIONE

Toyota Hilux Pickup

Il nuovo Toyota Hilux conserva la sua nomea di pick-up affidabile e sicuro; e non fa eccezione nemmeno sotto il profilo della sicurezza attiva e passiva grazie alle 5 stelle EuroNCAP, grazie alle tecnologie Pre-Collision System con rilevamento pedoni, all’Avviso di Superamento Corsia, all’ABS, all’EBD e a molti altri dispositivi. Tra i vari sistemi, spicca in particolar modo il Trailer Sway Control (TSC) che, in caso di irregolarità della superficie stradale, agisce sui freni e sulla potenza del motore per controbilanciare l’oscillazione del rimorchio prima che diventi incontrollabile. Con una tonnellata di portata utile, il Toyota Hilux vede un pianale dalla forma appositamente disegnata per offrire maggiore spazio per il trasporto di merci voluminose: il piano è infatti lungo 2,31 metri e largo 1,57. È anche dotato di cerchiere rivestite in acciaio sui montanti del portellone posteriore per sopportare anche i carichi più pesanti.


COME LO PREFERISCI

Toyota Hilux Pickup

Il Toyota Hilux non nasce solo per adattarsi alle esigenze più disparate: può anche essere integrato con numerosi accessori per essere pronto a tutto. Ad esempio, è disponibile un roll bar in acciaio inossidabile che offre una ulteriore protezione in caso di ribaltamento ed un look possente. Oppure è disponibile un hard-top realizzato in ABS resistente alle intemperie e progettato per dare al Toyota Hilux un aspetto solido ed uniforme: dispone anche una chiusura a cerniera, di vetri oscurati e illuminazione interna a LED. Per i clienti che desiderano caricare materiali dagli spigoli vivi e che potrebbero danneggiare l’interno del cassone, il Toyota Hilux prevede nella sua lista accessori una pratica protezione per il vano di carico: questa protezione, modellata con precisione per il massimo spazio di carico, è realizzata in polietilene ad alta densità per proteggere il pianale ed i pannelli laterali oltre che il portellone posteriore. Infine, il Toyota Hilux è disponibile con una doppia offerta di trazione: 4×2 e 4×4, per adeguarsi alle necessità di una clientela esigente che richiede la possibilità di continuare a marciare anche quando l’asfalto battuto termina ed iniziano i territori non bitumati.