Toyota Hilux: affidabile ovunque

Toyota Hilux: affidabile ovunque

Toyota Hilux: affidabile ovunque – Robusto, affidabile, confortevole e parsimonioso. Il nuovo Pick-Up giapponese non teme i migliori veicoli da lavoro ne tanto meno i SUV più blasonati.

Il Pick-Up più venduto in Europa, lanciato in Giappone nel 1968 e in Europa l’anno successivo, da circa mezzo secolo domina la scena dei Veicoli Commerciali grazie alle sue straordinarie caratteristiche in fatto di qualità, durata e affidabilità. Proposto ora al grande pubblico in tre diverse varianti: Single Cab (2 posti), Extra Cab (4 posti) e Double Cab (5 posti), il Toyota Hilux si presenta rinnovato in quasi tutti gli aspetti salienti. Sei, infatti, le aree tematiche che hanno beneficiato di alcuni importanti interventi con l’arrivo di questa ottava generazione: un raffinato design robusto e resistente, un comfort e un abitabilità degne di un SUV, un pianale di carico rinforzato e più ampio, un nuovo motore più parsimonioso, un nuovo telaio QDR più robusto e una maggiore sicurezza attiva e passiva. Il design esterno trae la forza da un’ esclusiva combinazione tra resistenza e raffinatezza.

Toyota Hilux

Il nuovo frontale della vettura, il nuovo profilo delle fiancate, l’aerodinamico posteriore ed i cerchi in lega da 17 e 18 pollici donano al nuovo Hilux una linea più omogenea ed elegante ma al tempo stesso dinamica e robusta. Negli interni si respira ora una piacevole sensazione di comfort tipica dei SUV più blasonati. Lo spazio interno è cresciuto e non poco e i sedili sono nettamente più comodi. La nuova plancia è al tempo stesso elegante, di qualità e resistente ai lavori più impegnativi, la consolle centrale integra il sistema multimediale touch-screen da 7” con comandi capacitivi ed il quadro strumenti alloggia il display multi-informazioni a colori TFT da 4,2”. Infine, ogni dettaglio è stato curato inserendo dettagli metallizzati sparsi per l’abitacolo. Sotto il cofano trova posto il nuovo motore 2.4 D-4D Global Diesel (GD) che unisce elevata coppia e consumi ai vertici della categoria.

Toyota Hilux

Con i suoi 2.393 cc, l’unità sviluppa 110 kW/150 CV a 3.400 giri/min e una coppia massima di 400 Nm tra i 1.600 e i 2.000 giri/min facendo registrare consumi ed emissioni pari a soli 6,4 l/100 km e 169 g/km. La trazione è sia 2WD che 4WD con la prima disponibile solo con il cambio manuale a 6 rapporti mentre la seconda a scelta tra cambio manuale e cambio automatico a 6 rapporti (6 Super ECT). Il nuovo telaio, ben tre volte più resistente del modello precedente, è caratterizzato da un incremento del 20% nella rigidità torsionale, acciai ad alta resistenza (540 MPa) e 388 punti di saldatura, che garantiscono una maggiore rigidità della scocca che ne limita la deformazione combinando maneggevolezza, comfort di marcia, silenziosità e sicurezza superiori con una robustezza eccezionale anche in condizioni estreme.

Toyota Hilux

Mentre gli accorgimenti rivolti alla sospensione posteriore, che ora garantisce una escursione maggiorata del 20%, e l’adozione di dispositivi quali: l’Active Traction Control (ATRC), il Downhill Assist Control (DAC) e l’iHill-start Assist Control (HAC), consentono al nuovo HILUX di adattarsi ai terreni più impervi e di migliorarne la maneggevolezza in fuoristrada garantendogli una capacità di traino massima di 3,5 tonnellate. Infine, la sicurezza attiva e passiva è stata ulteriormente incrementata grazie alla combinazione di una telecamera e di un radar a onde millimetriche che il sistema Toyota Safety Sense adotta per offrire un sistema Pre-Crash (PCS) con funzione di Rilevamento Pedoni, il Lane Departure Alert (LDA) e il Road Sign Assist (RSA).