VISIRUN: QUANDO LA DIFFERENZA LA FA IL GPS

0
705
Truck Fleet localizzatori gps Visirun

Il traffico di mezzi pesanti sulle autostrade è in aumento, così come la competizione tra aziende di trasporto, ma i localizzatori GPS possono fare la differenza.

Secondo i dati emersi da un’elaborazione di Aiscat diffusa dal Centro Ricerche Continental Autocarro1, infatti, nei primi nove mesi del 2017 si è registrato un aumento del 3,5% del traffico di veicoli pesanti in autostrada rispetto allo stesso periodo del 2016.

Se, in linea generale, il fenomeno è certamente positivo perché indica una ripresa dell’economia – quando le merci viaggiano è segno che domanda e offerta godono di buona salute – dall’altro più mezzi pesanti per strada portano ad un aumento di traffico e a una maggiore competizione tra aziende operanti nello stesso settore. In uno scenario di mercato come quello attuale ogni strumento che aumenti la produttività può fare la differenza per accrescere il successo del proprio business.

Le soluzioni GPS per la gestione delle flotte aziendali, come Visirun ad esempio, sono pensate proprio per aiutare le aziende che per lavoro muovono mezzi e persone a ottimizzare il proprio business con un occhio alla sicurezza. Attraverso la mappatura dei percorsi e la localizzazione dei veicoli è possibile visualizzare le rotte di ciascun autista, conoscere in maniera precisa gli orari delle consegne effettuate e accertarsi che ogni mezzo giunga a destinazione attraverso il percorso più rapido, diretto ed economico evitando traffico, incidenti e pedaggi troppo costosi.

Che la mappatura dei percorsi e la localizzazione dei veicoli sia un aspetto importante viene confermato anche da Antonio Ciardulli, Responsabile Traffico presso ZEKAR LOGISTICS SOC COOP, società che si occupa di trasporto in conto terzi con mezzi frigoriferi su tutto il territorio nazionale e che si avvale dei servizi Visirun: “La localizzazione è fondamentale perché permette di controllare, praticamente in tempo reale, dove si trovano tutti i nostri mezzi. Grazie ad essa siamo in grado di riorganizzare il percorso per tempo se subentra qualche nuovo lavoro o consegna intermedia lungo il tragitto, ma anche a riprogrammare le rotte per evitare il traffico e ottimizzare i tempi. Infine, grazie ai sistemi GPS, riusciamo a vedere quando gli autisti si fermano e se riescono a fare le ore di riposo settimanali come previsto dalla normativa”. Inoltre, il controllo dei veicoli può contribuire a ottimizzare la capacità di carico dei veicoli e a minimizzare la criticità dei ritorni a vuoto.

Come dichiara Alberto Di Mase, Country Marketing Manager for Italy di Visirun “Il controllo da remoto permette di conoscere con certezza l’intero percorso dei mezzi: è possibile sapere tra quanto tempo il veicolo effettuerà la consegna, qual è il percorso che sta compiendo o il livello di carburante presente nel serbatoio, da quante ore l’autista sta guidando. In questo modo si può decidere quale mezzo può effettuare un’altra consegna durante il tragitto di rientro. Grazie alla geolocalizzazione tramite GPS è infatti possibile anche individuare il veicolo più vicino a un determinato punto di interesse, per chiedere una deviazione e prelevare un nuovo carico”.


GUARDA ANCHE

Visirun partecipa al PETRONAS Urania Grand Prix Truck