Volkswagen Crafter: pronto a tutto

0
402
Volkswagen Crafter

Che sia cantiere, città o montagna, questo nuovo Volkswagen Crafter non ha paura di niente!

Da sempre Volkswagen presta grande cura nella progettazione e realizzazione dei veicoli commerciali. Questi mezzi sono costruiti per resistere ad un’infinità di situazioni diverse. Per assolvere alle molteplici esigenze di tutti i clienti, in totale ci saranno più di 70 versioni ottenute come combinazione di carrozzeria, motorizzazione e sistemi di trazione.

Volkswagen Crafter

L’esterno

Il nuovo Volkswagen Crafter ha subito importanti modifiche a livello estetico. Si notano subito le marcate nervature che partono dall’anteriore e solcano tutta la fiancata fino ad arrivare alla parte posteriore, rendendo l’aspetto più accattivante. Frontalmente, nella classica calandra Volkswagen è inserito il logo, all’interno del quale è integrato il radar del cruise control adattivo. I gruppi ottici, “uniti” tra loro tramite un listello cromato posto sopra alla calandra, usufruiscono della tecnologia full led sia per quanto riguarda le luci anabbaglianti che abbaglianti. I fendinebbia, integrati nel paraurti, si accendono anche singolarmente quando si effettua una svolta a destra o a sinistra. Nella parte posteriore troviamo sempre tutte le luci a led e la retrocamera posta nella parte superiore davanti al terzo stop. A livello di tipologie di carrozzeria, il Crafter può essere configurato come Furgone, Kombi, con cabina singola o doppia (in versione con Cassone Fisso, con Cassone Ribaltabile e Autotelaio) e con Furgonatura. Sono inoltre disponibili due varianti di passo (rispettivamente 3,64 e 4,49 m). La versione Furgone viene proposta in tre lunghezze (5,9, 6,8 e 7,4 m) e tre altezze del tetto (2,3, 2,6 e 2,8 m) mentre per il Crafter Autotelaio sono previste 3 lunghezze di 5,9, 6,8 e 7,2 m per le soluzioni di allestimento personalizzate; il modello con Furgonatura è disponibile con lunghezze di 6,3 e 7,1 m.

Volkswagen Crafter visione frontale

Come si guida

Abbiamo avuto modo di testare la seconda generazione di Crafter nella versione passo lungo e tetto alto, per una lunghezza complessiva del veicolo di 5,9 m e un’altezza di 2,60 m, equipaggiata con il collaudato 2.0 TDI da 177 CV, cambio manuale a sei rapporti e trazione 4MOTION. Il motore ha un’ottima elasticità, la coppia di 410 Nm è già disponibile a 1.500 giri/min, ma allunga bene fino a 3.600 giri/min dove raggiunge la potenza massima.

Grazie all’elevata coppia motrice è possibile tenere anche una marcia alta senza avere problemi di ripresa in accelerazione. Il cambio a sei marce è preciso, gli innesti sono secchi e la spaziatura tra le marce è corretta per essere un furgone. Su questa motorizzazione è possibile installare a richiesta il primo cambio automatico ad 8 rapporti disponibile in questa categoria di furgoni, in futuro disponibile anche per altre motorizzazioni e sistemi di trazione. Mi sono piaciute in particolare le sospensioni, che assorbono al meglio tutte le asperità del suolo. La stabilità complessiva del furgone è ottima, rimane ben piantato anche nei lunghi curvoni e non si scompone anche quando si affrontano i giunti stradali, complice anche la trazione integrale. Il rollio, calcolando le dimensioni del Volkswagen Crafter è molto contenuto. Durante le frenate di emergenza, invece, il beccheggio si fa sentire.

Comfort a bordo

Una volta saliti a bordo, l’impressione è di viaggiare in prima classe. Gli interni della nostra versione sono ad alto contenuto tecnologico, lo stesso che Volkswagen installa sulle proprie auto! Quello che salta subito all’occhio è il grande display touch screen da 8” al centro della plancia, contornato da 8 comodi tasti laterali per richiamare velocemente le differenti funzioni. Il sistema infotainment, di tipo capacitivo, funziona davvero bene.

Volkswagen Crafter

All’interno si possono trovare velocemente tutte le informazioni necessarie. Il volante è più piccolo rispetto a quello che si trova normalmente su altri veicoli commerciai della stessa categoria.

Su di esso sono inseriti numerosi comandi: sulla parte destra troviamo quelli per gestire le funzioni del sistema infotainment, mentre sulla parte sinistra ci sono i comandi per gestire il cruise control adattivo e i vari assistenti alla guida.

Il climatizzatore funziona bene, anche al mattino quando le temperature sono basse riesce a scaldare l’abitacolo in tempi brevi. A bordo si fa sentire un po’ la mancanza di qualche vano “svuota tasche” in più.

La seduta del sedile centrale è ribaltabile e svela sotto di essa un profondo pozzetto dove andare a stivare oggetti delicati o attrezzature di lavoro. L’abitacolo è insonorizzato abbastanza bene, il rumore del motore si fa sentire solo in fase di accelerazione.

Sicurezza

Sotto il punto di vista della sicurezza, Volkswagen ha prestato grandissima attenzione. Il Crafter è infatti il primo veicolo commerciale della categoria ad offrire di serie il sistema di frenata anti collisione multipla, sempre di serie anche il Lane Assist, mentre a richiesta per la prima volta anche il sistema di controllo perimetrale Front Assist, con funzione di frenata di emergenza City, il sensore Blind Spot (sistema di assistenza al cambio di corsia) con assistenza all’uscita dal parcheggio (Rear Traffic Alert), l’assistente per il rimorchio Trailer Assist e il Park Assist. La presenza di sensori a ultrasuoni disposti sul perimetro del furgone riduce il rischio di danneggiare il proprio veicolo nelle manovre in spazi ristretti.

Volkswagen Crafter volante

Il Crafter è anche il primo veicolo commerciale della categoria dotato di servosterzo elettromeccanico; inoltre, può essere ordinato con sedile molleggiato ergoComfort, una prima assoluta per un veicolo di questa classe.

Capacità di carico

Il Crafter in versione Furgone chiuso, è disponibile con due passi, tre lunghezze della carrozzeria, tre altezze del tetto e tutte le tipologie di trazione.

Sulla “versione standard” di lunghezza media il vano di carico offre una volumetria che varia di 9,3 o 11,3 m3, in funzione della modalità di trazione.

Su quella a passo lungo, questa capacità aumenta ed è compresa tra 13,6 e 16,1 m3. Il passo lungo inoltre può essere combinato con una lunghezza maggiorata della carrozzeria. In questo caso, grazie allo sbalzo posteriore maggiore, la capacità di carico si attesta tra a 15,5 e 18,4 m3. A richiesta, la versione Furgone può essere dotata di rivestimento del pianale in legno spesso 8 mm. Sono 14 gli occhielli di ancoraggio grazie ai quali è possibile fissare saldamente il carico trasportato. Inoltre, tutti i Crafter furgone sono offerti di serie con predisposizione per l’installazione di scaffalature.

La versione furgone è dotata di una porta laterale scorrevole e di porte posteriori a battente. L’angolo di apertura tra le porte è di 180° e può essere aumentato, a richiesta, fino a 270°. I tasconi portaoggetti rimovibili nelle porte, sono disponibili a richiesta e consentono di accedere rapidamente agli utensili di dimensioni più ridotte.

a cura di Gabriel Valletti