Volvo FH e FM LNG: la giusta alternativa

0
482
Volvo FH e FM LNG

Volvo FH e FM LNG: la giusta alternativa – Puliti allo scarico, parchi nei consumi e prestazionali come le equivalenti motorizzazioni diesel, i nuovi Volvo LNG sono la soluzione ideale per il trasporto pesante regionale e su lungo raggio.

Le richieste

Volvo FH e FM LNG

Vi siete mai chiesti quale sarà il futuro della mobilità nel mondo dei veicoli commerciali? Ebbene, le sempre più stringenti normative antinquinamento, le continue limitazioni alla circolazione dei motori a combustione interna e le sempre più severe politiche delle amministrazioni locali hanno spinto tutta la filiera ad apportare numerosi e cospicui cambiamenti nel trasporto regionale di media distanza e in quello internazionale a lungo raggio. Inoltre, la sostenibilità e la gestione efficiente delle risorse sono diventati sempre più fattori cruciali per il settore della logistica. Non per niente i gestori delle flotte hanno iniziato una consistente lotta per la riduzione della TCO (total cost of ownership), battaglia che passa sia dalla riduzione del consumo di carburante che dall’abbattimento delle emissioni inquinanti.

La possibile soluzione

Volvo FH e FM LNG

Ecco che qui entra in gioco il gas naturale, un combustibile fossile che, prodotto dalla decomposizione anaerobica di materiale organico, è formato principalmente dal metano (CH4), cioè un idrocarburo semplice composto da un atomo di carbonio e quattro di idrogeno, e da altre sostanze come l’etano, butano, propano e altri gas. Grazie al metano i moderni motori a combustione si troverebbero di fronte a una seconda vita. Invece di adottare il gasolio potrebbero essere alimentati a gas naturale così da abbattere ulteriormente le emissioni di anidride carbonica (CO2). Infatti, benché la sua combustione produca gas serra, è il gas più rispettoso dell’ambiente, è sicuro in caso di fuoriuscita perché è più leggero dell’aria e si disperde rapidamente quando viene rilasciato e ha una velocità di fiamma abbastanza lenta (circa 30 km/h).

Il costruttore svedese

Volvo FH e FM LNG

Volvo Trucks ha da subito creduto in questa nuova tecnologia e tra i primi costruttori ha mosso una zampata verso il futuro del trasporto presentando due nuove soluzioni, una pensata per il trasporto pesante su lungo raggio, il nuovo Volvo FH LNG, e una per il trasporto medio regionale, il nuovo Volvo FM LNG, che montano entrambi il motore a gas naturale liquido (LNG). Veicoli in grado di offrire le stesse prestazioni, autonomia, produttività, capacità di carico e comfort di guida del Volvo FH ed FM diesel ma con un impatto ambientale più ridotto e il potenziale per ridurre ulteriormente i costi di carburante. Infatti, l’efficienza di questi nuovi motori LNG è la stessa degli equivalenti motori diesel ma, poiché l’LNG è spesso più economico del diesel, rappresentano un ottimo escamotage per ridurre ulteriormente i costi nel rifornimento di carburante.

Volvo FH e FM LNG

A questo va aggiunto che non solo questi nuovi motori a gas vantano una riduzione nel consumo di carburante compresa tra il 15 e il 25%, se paragonati con i motori a gas attualmente in circolo, garantendo un ulteriore risparmio nei costi di gestione, ma consentono di ottenere anche  una riduzione nelle emissioni di anidride carbonica CO2 che si attesta intorno al 20% se alimentato con semplice gas naturale ma che può raggiungere addirittura il 100% nel caso in cui il motore venga alimentato con biogas (Bio-LNG) rinnovabile combinato con HVO (Hydrogenated Vegetable Oils). Infine, il metano allo stato liquido (LNG = gas naturale liquefatto), stivato all’interno di un serbatoio criogenico sottovuoto ad una temperatura compresa tra i -120 e i -140 °C e a una pressione compresa tra i 5 e gli 8 bar, ha una densità energetica (potere calorifico per volume occupato) superiore. Condizione che permette quindi il trasporto di una quantità maggiore di carburante sia rispetto al gas naturale compresso (CNG) che rispetto al classico diesel, assicurando così l’autonomia operativa necessaria per trasporti di lungo raggio.

Il cuore verde

Volvo FH e FM LNG

Alla base di tutto vi è il nuovo motore D13, un 13 litri 6 cilindri in linea a ciclo diesel, utilizzato su tutti i nuovi Volvo FH e FM alimentati a gasolio. Tale motore, riprogettato in alcuni essenziali componenti per renderlo adatto al funzionamento a gas, garantisce le stesse prestazioni, efficienza, affidabilità, comfort e intervalli di manutenzione della variante diesel. Declinato in due diversi livelli di potenza, 420 CV e 2100 Nm o 460 CV e 2300 Nm, il nuovo motore utilizza una strategia particolare per poter funzionare a gas senza adottare una vera e propria candela di accensione come succede nei motori benzina. Durante, infatti, il normale ciclo lo stesso iniettore è in grado di generare una prima iniezione con un 5% di diesel e successivamente una seconda iniezione con un 95% di gas naturale compresso. Il 5% di diesel iniettato per primo si incendia e funge come una sorta di “candela di accensione liquida” che innescherà il 95% di gas naturale compresso iniettato secondariamente (circa un millisecondo dopo).

Impossibile distinguerli

Volvo FH e FM LNG

Abbiamo avuto l’occasione di provare i nuovi Volvo FH e FM sia 420 che 460 sulla bellissima pista di Castellolì nei pressi di Barcellona, un tracciato tortuoso, ricco di curve e sali scendi e corredato di una lunga e ardua salita dove poter provare le partenze da fermo a pieno carico. Durante la prova abbiamo anche avuto la possibilità di confrontare direttamente il nuovo Volvo FH460 LNG con l’equivalente alimentato a diesel, il Volvo FH460, così da capire somiglianze, diversità e reale bontà dei nuovi motori alimentati a gas naturale liquido. In tutte le prove alle quali li abbiamo sottoposti, i nuovi Volvo FH e FM LNG si sono comportati davvero bene. Le differenze dal punto di vista prestazionale, del comfort a bordo e del piacere di guida sono praticamente inesistenti. Le ripartenze da fermo, le riprese in velocità o la capacità di accelerare sono le stesse che abbiamo avuto modo di apprezzare sulla variante alimentata a gasolio. Specie con la variante da 460 CV la velocità sale e senza alcun minimo problema, la ripresa è molto buona e il nuovo Volvo FH460 LNG avanza in totale disinvoltura anche a pieno carico.

Volvo FH e FM LNG

Stesso discorso quando affrontiamo l’ostica salita ripartendo da fermi. Senza alcun minimo tentennamento il truck svedese è ripartito e ha saputo accumulare velocità nonostante il persistere della pendenza. Solo optando per la variante da 420 CV vi accorgerete subito della mancanza dei 40 CV ma solo rapportandolo alla variante da 460 CV. Certo l’unità da 420 CV non è stata progettata per fare le corse e in salita fatica un pò di più a prendere velocità ma anche in questo caso la ripartenza da fermo è avvenuta senza alcun minimo problema. Tutte ottime impressioni che si affiancano a un motore ugualmente silenzioso, confortevole e quasi del tutto privo di vibrazioni. Un motore sicuramente più parco nei consumi e più pulito nelle emissioni allo scarico che, tenendo in considerazione il minor costo del gas rispetto al diesel e del maggior contenuto di energia immagazzinato nei serbatoi criogenici, è in grado non solo di far risparmiare dal punto di vista monetario abbattendo il TCO ma anche di assicurare la stessa autonomia chilometrica dell’equivalente motore a gasolio a fronte di minori emissioni allo scarico di particolato, NOx e CO2.