VW Caddy Van 2.0 Tdi 102 Cv

VW Caddy Van 2.0 Tdi 102 Cv

VW Caddy Van / 2.0 Tdi 102 Cv. Linee più mature e dure, motori al top, family feeling da Golf e Passat, e non solo per design e interni, il piccolo di Wolfsburg è pronto a ripetere i successi delle serie passate. Siamo alla quarta generazione, e in 11 anni di Caddy ne sono stati venduti oltre 1,5 milioni di pezzi. Circa il 55 per cento di tutti i modelli esce dalle linee di montaggio dello stabilimento polacco di Poznan per uso commerciale, mentre il resto è destinato al trasporto persone. In Germania il Caddy è da sempre il numero 1 per le vendite con una quota, quasi bulgara, del 43 per cento. A livello europeo resta, comunque, con quasi il 19,5 per cento uno tra i più venduti della classe. La Volkswagen risponde alle richieste di ognuno degli utilizzatori finali con un’ampia gamma di motori e trazioni. In tutto sono disponibili 4 motori TDI, 3 motori TSI e un TGI, a scelta con cambio manuale a 5 o 6 rapporti o cambio DSG a 6 o 7 rapporti. Senza contare la possibilità di abbinare la trazione integrale a 2 motori e cambi. Tutte le versioni del Caddy sono disponibili con carrozzeria di 2 lunghezze differenti. Mentre la versione corta ha un passo di 2.681 millimetri, il Caddy Maxi ne vanta uno di 3.006 millimetri. Le dimensioni esterne del Caddy corrispondono a quelle classiche del segmento dei furgoni per consegne urbane. Anche la quarta generazione del Caddy è caratterizzata da dimensioni contenute, pur offrendo un abitacolo molto spazioso e comodo. Senza mancorrenti al tetto, tutte le versioni di serie a passo corto sono alte 1.822 millimetri e lunghe 4.405 millimetri, mentre la larghezza (specchietti retrovisori esterni esclusi) tocca i 1.794 millimetri. Il Caddy Maxi è invece più lungo (4.875 millimetri), con un’altezza di 1.831 millimetri. Dalla piattaforma della Golf discende parte della sua struttura, soprattutto per quanto concerne l’avantreno. Questo assicura stabilità di andatura, feeling di marcia nell’impostare le traiettorie delle curve in entrata e in uscita, anche a pieno carico, e, al solito, una estrema piacevolezza nell’usare il cambio. Sempre ‘molto meccanico’ negli innesti. Preciso. Secco. Asciutto.

Esterni

Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore). Entrambi i modelli sono dotati di serie di porta scorrevole sul lato destro. Tutti i montano di serie l’airbag guidatore e passeggero, nonché gli airbag per la testa e laterali. Lo stesso vale per il Cruise Control con limitatore di velocità, a seconda della motorizzazione. Grazie all’ampia regolazione longitudinale, i sedili anteriori offrono un idoneo sostegno laterale, regalando una seduta confortevole e corretta insieme alla regolazione in altezza (a richiesta). Manca il terzo posto, oramai molto in voga, ma la conformazione della plancia e del cambio non lo permettono. Grazie alla posizione di seduta leggermente rialzata e all’ampio spazio per la testa, l’abitabilità è tanta. I montanti e il soffitto sono rivestiti anche per le versioni trasporto merci. La regolazione in altezza (+/-20 millimetri) e longitudinale (+30/-20 millimetri) del volante e l’ottima visibilità favoriscono una guida più confortevole e sempre sicura.

 

I propulsori

A seguito dell’introduzione della norma più severa sui gas di scarico, il Caddy monta una nuova generazione di motori Diesel. Sulla base di un 4 cilindri da 2 litri con 4 valvole per cilindro e turbocompressore, sono stati sviluppati 4 diversi livelli di potenza, che si distinguono per i valori di consumi ed emissioni estremamente bassi. Tutti i propulsori sono poi dotati di serie di sistema start/stop. I nuovi motori Diesel consentono così di risparmiare fino a 1,2 litri di carburante rispetto ai modelli precedenti. La motorizzazione diesel di accesso è sempre il 4 cilindri da 2 litri. La potenza base parte da 75 Cv. Segue poi la versione da 102 Cv. Lo stesso propulsore è disponibile anche per il Caddy BlueMotion e consuma, nella versione Furgone, solo 4,2 litri di gasolio a fronte di emissioni di biossido di carbonio di appena 109 g/km. Ancora migliore è il Caddy Van con performance ridotte, adatto soprattutto all’ambiente urbano, che consuma meno di 4 litri. Per prestazioni di marcia migliori si può scegliere il motore che da 122 Cv. Questa motorizzazione TDI è tuttavia riservata esclusivamente alla trazione integrale 4MOTION. Il motore 150 CV ad accensione spontanea è il top di gamma. Per quanto riguarda i motori benzina si può scegliere tra 4 versioni. In questo caso, i propulsori erogano la potenza partendo da cilindrate e numeri di cilindri diversi. La gamma va dal 3 cilindri da 1 litro al 4 cilindri da 1,4 litri. La versione di accesso è rappresentata da un quattro cilindri 1.2 TSI che eroga 84 CV. Per la potenza standard di 102 CV, da ottobre sarà disponibile un 3 cilindri TSI. Il motore top di gamma è l’1.4 TSI che eroga 125 CV di potenza. La quarta opzione è rappresentata dal 4 cilindri 1.4 TGI, che va a sostituire il Caddy EcoFuel. Il propulsore con turbocompressore è perfetto per la combustione di gas metano. Pur vantando una potenza praticamente identica alla generazione precedente da 2 litri, grazie al turbocompressore il motore di cilindrata inferiore regala un’accelerazione e una capacità di ripresa notevolmente migliori, e una riduzione del consumo di gas pari a 1,7 kg/100 km. Il Caddy TGI versione Van consuma solo 4,1 kg. Tutti i motori sono dotati di serie di cambio manuale a 5 o 6 rapporti, a seconda della coppia massima. L’offerta di equipaggiamenti a richiesta comprende invece il cambio DSG a 6 o 7 rapporti, in base alla potenza.

Al lavoro in sicurezza

Il vano di carico del Furgone mostra un volume di 3,2 o 4,2 m3 a seconda del passo, a fronte di una lunghezza di 1.781 o 2.251 mm, ed è accessibile sia dal lato posteriore, sia dal lato destro. L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm. Le porte sono disponibili a scelta vetrate o con pellicola oscurante. La versione vetrata è disponibile a richiesta con tergicristallo e riscaldamento del lunotto termico. L’angolo di apertura delle 2 porte posteriori è pari a 90 e 180°, rispettivamente con e senza fermaporta in posizione. Alla chiusura, la porta sinistra leggermente più grande va posizionata prima della destra. In modo tale che se i mezzi sono parcheggiati in fila, l’utente può accedere comodamente al vano di carico dal marciapiede evitando i pericoli della strada. Il nuovo Caddy offre anche la possibilità di equipaggiare un portellone completamente lamierato. La larghezza di apertura del portellone è quasi identica alla variante con porte a battente. Il Caddy offre 2 soluzioni per trasportare gli oggetti lunghi. Da un lato è disponibile il voletto con apertura verso l’alto (a richiesta) grazie al quale la merce può essere trasportata parzialmente all’apaerto. Dall’altro è possibile ordinare il sedile Flex per il lato passeggero. Quest’ultimo è abbattibile e rientra parzialmente nel pianale, formando così uno spazio di carico aggiuntivo che si estende dal vano piedi del passeggero al portellone. La porta scorrevole di serie con una larghezza di apertura di 70 cm sulla parte destra consente di accedere comodamente al vano di carico. Ma è sempre disponibile sul nuovo Caddy anche con una seconda porta scorrevole sul lato sinistro. Una luce all’altezza della porta assicura l’illuminazione del vano di carico. Il vano è disponibile a richiesta anche con vetri lungo tutto il perimetro. L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm. Sei occhielli di ancoraggio ripiegabili (8 per il Maxi) consentono il fissaggio delle merci mediante apposite cinghie. Per la protezione delle parteti interne il vano di carico è rivestito fino alla linea dei cristalli. Affinché la regolazione del sedile del conducente sia flessibile e per garantire l’utilizzo ottimale dello spazio, la paratia dietro ai sedili anteriori è stata adattata al contorno dei sedili e, con il sedile Flex abbattibile, può essere aperta a destra verso il lato anteriore. Il conducente si accomoda quindi su una sorta di sedile a guscio, separato dal carico che, sul “lato passeggero” del Caddy Maxi, può misurare oltre 3 metri. La metà superiore è formata da una griglia fissa in materiale sintetico resistente agli urti. M.B.

 

 

 

 

Scheda Tecnica

Motore     2.0 Tdi turbo intercooler

Cilindrata cm3  1.968

Cilindri      4 in linea

Distribuzione    bialbero

Valvole     16

Lunghezza mm          4.506

Passo mm 2.681

Larghezza/ con specchi esterni mm  1.793/2.065

Altezza mm       1.823

Passo mm 2.682

Volume vano di carico m3         
3.2

Capacità del serbatoio carburante l   
55

Dischi freno anteriori autoventilanti diametro/spessore mm    288/25

Dischi freno posteriori diametro/spessore mm         
 272/10

Dischi ruote da 
6 X 15

Pneumatici        

195/65 R15

Velocità massima km/h     172

Accelerazione 0-100 km/h. sec 12.0

Tara kg     1.470

Portata kg         530

 

Consumi

Ciclo urbano l/100 km      5.3

Ciclo extraurbano l/100 km      4.1

Combinato l/100 km
        4.6

Emissioni CO2 ciclo combinato g/km119

Normativa sui gas di scarico      Euro 6

 

Equipaggiamenti a richiesta

Impianto radio “Composition Colour” con touchscreen da 5″ – con 2 altoparlanti. Porte posteriori a battenti (divisione asimmetrica) con vano finestrino (battente sinistro più largo).
Regolatore di velocità incl. limitatore di velocità. Riscaldamento lunotto e tergilunotto. Spia controllo pneumatici.
 Vernice metallizzata.

L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm.

L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm
L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm

L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm. L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm

L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm
L’altezza massima del vano di carico misura 1.257 mm. Due porte posteriori a battente di dimensioni diverse con ripartizione asimmetrica consentono un’altezza di carico di 1.137 mm

L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm.

Grazie all’ampia regolazione longitudinale, i sedili anteriori offrono un idoneo sostegno laterale, regalando una seduta confortevole e corretta insieme alla regolazione in altezza (a richiesta). Manca il terzo posto, oramai molto in voga, ma la conformazione della plancia e del cambio non lo permettono
Grazie all’ampia regolazione longitudinale, i sedili anteriori offrono un idoneo sostegno laterale, regalando una seduta confortevole e corretta insieme alla regolazione in altezza (a richiesta). Manca il terzo posto, oramai molto in voga, ma la conformazione della plancia e del cambio non lo permettono
In tutto sono disponibili 4 motori TDI, 3 motori TSI e un TGI, a scelta con cambio manuale a 5 o 6 rapporti o cambio DSG a 6 o 7 rapporti. Senza contare la possibilità di abbinare la trazione integrale a 2 motori e cambi
In tutto sono disponibili 4 motori TDI, 3 motori TSI e un TGI, a scelta con cambio manuale a 5 o 6 rapporti o cambio DSG a 6 o 7 rapporti. Senza contare la possibilità di abbinare la trazione integrale a 2 motori e cambi
Adbue euro 6
Adbue euro 6
Grazie alla posizione di seduta leggermente rialzata e all’ampio spazio per la testa, l’abitabilità è tanta. I montanti e il soffitto sono rivestiti anche per le versioni trasporto merci. La regolazione in altezza (+/-20 millimetri) e longitudinale (+30/-20 millimetri) del volante e l’ottima visibilità favoriscono una guida più confortevole e sempre sicura
Grazie alla posizione di seduta leggermente rialzata e all’ampio spazio per la testa, l’abitabilità è tanta. I montanti e il soffitto sono rivestiti anche per le versioni trasporto merci. La regolazione in altezza (+/-20 millimetri) e longitudinale (+30/-20 millimetri) del volante e l’ottima visibilità favoriscono una guida più confortevole e sempre sicura
L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm
L’altezza di carico di 587 mm facilita le operazioni di carico e scarico. La larghezza di carico massima è pari a 1.340 mm, a fronte di una larghezza tra i passaruota di 1.172 mm
Senza mancorrenti al tetto, tutte le versioni di serie a passo corto sono alte 1.822 millimetri e lunghe 4.405 millimetri, mentre la larghezza (specchietti retrovisori esterni esclusi) tocca i 1.794 millimetri. Il Caddy Maxi è invece più lungo (4.875 millimetri), con un’altezza di 1.831 millimetri
Senza mancorrenti al tetto, tutte le versioni di serie a passo corto sono alte 1.822 millimetri e lunghe 4.405 millimetri, mentre la larghezza (specchietti retrovisori esterni esclusi) tocca i 1.794 millimetri. Il Caddy Maxi è invece più lungo (4.875 millimetri), con un’altezza di 1.831 millimetri

Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore).

Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore).
Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore).
Siamo alla quarta generazione, e in 11 anni di Caddy ne sono stati venduti oltre 1,5 milioni di pezzi. Circa il 55 per cento di tutti i modelli esce dalle linee di montaggio dello stabilimento polacco di Poznan per uso commerciale, mentre il resto è destinato al trasporto persone. In Germania il Caddy è da sempre il numero 1 per le vendite con una quota, quasi bulgara, del 43 per cento. A livello europeo resta, comunque, con quasi il 19,5 per cento uno tra i più venduti della classe
Siamo alla quarta generazione, e in 11 anni di Caddy ne sono stati venduti oltre 1,5 milioni di pezzi. Circa il 55 per cento di tutti i modelli esce dalle linee di montaggio dello stabilimento polacco di Poznan per uso commerciale, mentre il resto è destinato al trasporto persone. In Germania il Caddy è da sempre il numero 1 per le vendite con una quota, quasi bulgara, del 43 per cento. A livello europeo resta, comunque, con quasi il 19,5 per cento uno tra i più venduti della classe
Dalla piattaforma della Golf discende parte della sua struttura, soprattutto per quanto concerne l’avantreno. Questo assicura stabilità di andatura, feeling di marcia nell’impostare le traiettorie delle curve in entrata e in uscita, anche a pieno carico, e, al solito, una estrema piacevolezza nell’usare il cambio. Sempre ‘molto meccanico’ negli innesti. Preciso. Secco. Asciutto
Dalla piattaforma della Golf discende parte della sua struttura, soprattutto per quanto concerne l’avantreno. Questo assicura stabilità di andatura, feeling di marcia nell’impostare le traiettorie delle curve in entrata e in uscita, anche a pieno carico, e, al solito, una estrema piacevolezza nell’usare il cambio. Sempre ‘molto meccanico’ negli innesti. Preciso. Secco. Asciutto
Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore).
Il design del nuovo Caddy colpisce per le nervature più evidenti e le superfici più definite con linee più essenziali e ‘spigolose’. Mostra un nuovo frontale e una coda rielaborati dal centro design. Nella variante commerciale il Caddy è offerto come è tradizione della VW nella versione Furgone (2 posti senza finestrini laterali nel vano di carico) e Kombi (5 posti con finestrini laterali nel vano posteriore).