Italiana Rimorchi

0
435

Italiana Rimorchi. Wielton compra Cardi, Viberti e Merker. Come avevamo annunciato in anteprima qualche giorno fa i polacchi della Wielton hanno rilevato la CIR. Nasce Italiana rimorchi. La compagnia cambia, per non cambiare. Un tempo CIR era l’acronimo di Compagnia italiana rimorchi e inglobava Cardi, Viberti e Merker (oltre a Piacenza e Daytona) ora solo i 3 marchi principali sono stati ‘salvati’. La nuova società, in toto del Gruppo polacco Wielton, ha presentato richiesta in tribunale per l’utilizzo dei 3 tre storici Loghi dell’industria italiana dei trailer. Wielton compra Cardi, Viberti e Merker. Italiana Rimorchi.

Le tre aziende sono il Ghota della storia industriale di due città come Verona e Torino, e di un rilancio più moderno di quella di Pescara e del suo retroterra. Le prime sono state fondate fra il 1919 e il 1922 (la Merker nel nel Duemila). Le prime hanno contribuito alla mobilità pubblica del capoluogo piemontese con autobus e corriere, la seconda ha caratterizzato la vita di un quartiere semicentrale di Verona, il Chievo, arrivando a impiegare oltre mille operai. Wielton compra Cardi, Viberti e Merker. Italiana Rimorchi

È un patrimonio culturale e tecnico che va salvato e ‘protetto’; tramandato. Italiana Rimorchi Srl ha in programma di valorizzarli rilanciando sul mercato i 3 marchi con il loro emblema originale, soprattutto mantenendo in Italia la gestione e il personale più fondamentale alla gestione e al rilancio dei marchi. In attesa delle decisioni del tribunale – Merker, Cardi e Viberti rimarranno dunque tre marchi nazionali. Wielton compra Cardi, Viberti e Merker. Italiana Rimorchi.

Due battute con il presidente

della Wielton Jarosław Andrzej Szczepek

 

Ci spieghi la nuova acquisizione?

«Siamo un produttore riconoscibile e molto rispettato in Polonia e in Europa Orientale. Allo stesso tempo, però siamo una società

globale, e quindi per noi resta naturale estendere la nostra sfera di influenza verso Sud e verso Ovest. L’Italia è la

prima direzione verso cui stiamo lavorando, e questo ci muovendo a intraprendere ulteriori azioni di mercato».

 

Che cosa esponete al Transpotec?

Italiana Rimorchi sarà presente con un stand, (nel padiglione 12, tra le aree B5.1 e B6.4 ndr). Al suo interno verranno esposti trailer come il ribaltabile posteriore con cassa in alluminio Cardi SL105, con un volume di 44 m3. Un semirimorchio che fa del contenimento della tara (6.200 kg) il suo pregio principale, grazie all’utilizzo dell’acciaio altoresistenziale S700 per il telaio, e dell’alluminio con durezza Brinell HB 110 per la vasca.

 

Che accessori complementari avete scelto per la sua realizzazione?

Per la sua costruzione Italiana Rimorchi è ricorsa, tra l’altro, a due pezzi pregiati della componentistica del ‘Made in Italy’ veneto: il Gruppo Binotto per il cilindro idraulico di sollevamento e Marcolin per il tetto copri-scopri automatico.

 

E oltre al ribaltabile?

Al Transpotec ci sarà anche il centinato Viberti 38S20PR con telaio in acciaio e portellone in alluminio.

 

Una ultima domanda. Due parole sul vostro Gruppo?

Wielton Sa è un’azienda con sede a Wieluń, in Polonia, nella regione di Łudź. Siamo il quinto produttore europeo di rimorchi, trailer e allestimenti per autocarri, con oltre 6.500 pezzi prodotti all’anno. Siamo presenti principalmente nei settori dei ribaltabili posteriori e dei centinati, e possiamo vantare su un’offerta di 60 tipi di tipologie, dal trasporto all’edilizia, dalla distribuzione all’agricoltura. Grazie a una rete di vendita capillare, i semirimorchi con il marchio Wielton raggiungono oltre 30 Paesi nel mondo, dalla Russia alla Francia, dall’Asia all’Africa.

 

Avete una quartiere generale estremamente tecnologico, di cui andate particolarmente fieri?

Senza dubbio. L’azienda può contare su un modernissimo stabilimento con processi altamente automatizzati e robotizzati, in cui lavorano oltre 1.200 dipendenti, a cui presto si affiancherà un nuovo centro ricerca&sviluppo in costruzione. Nel 2015 Wielton ha ottenuto lo status di Centro di Ricerca e Sviluppo, un riconoscimento che solo 34 società possono vantare in tutta la Polonia. Il ministero dell’Economia polacco ha inoltre premiato la Wielton con l’Orła Eksportu, l’Aquila dell’esportazione (ispirata al simbolo nazionale), riservato alle aziende maggiormente cresciute nell’export. Wielton compra Cardi, Viberti e Merker. Italiana Rimorchi.

Wielton Merker Merker Viberti Cardi Cardi